La Russia dice di avere ucciso al-Baghdadi

Share

La Russia dice di avere ucciso al-Baghdadi

"Il raid russo è avvenuto il 28 maggio 2017 (secondo l'ora di Mosca, ma era ancora il 27 secondo il fuso orario italiano), dopo la conferma da mezzi senza equipaggio della posizione e dell'ora della riunione dei capi di Isis, della riunione dove erano presenti i signori della guerra".

"Secondo le informazioni che si stanno verificando attraverso diversi canali", nel sobborgo a sud di Raqqa "era presente anche il leader dell'Isis Ibrahim Abu-Bakr Al Baghdadi, che è stato eliminato in seguito al raid", fa sapere il ministero della Difesa russo, citato dal sito online della tv del dicastero, "Zvezda".

"Forse abbiamo ucciso il Califfo". Nei giorni scorsi anche la tv di Stato siriana aveva parlato di un raid aereo in cui il "califfo" era rimasto coinvolto.

Al Baghdadi è stato ucciso.

Il ministero sta cercando le conferme della notizia visto al-Baghdadi è stato dato per morto più volte. Assieme ad Al Baghdadi, sarebbero stati eliminati altri 30 leader militanti, ai vertici delle milizie jihadiste, oltre a 300 combattenti. Certo, non è facile confermare la notizia specialmente contando sul fatto che non è semplice avere news dai territori controllati dallo Stato Islamico. Secondo la coalizione guidata dagli Usa, però, non c'è modo di confermare le dichiarazioni russe sull'uccisione di Al Baghdadi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.