Italiano porta soccorso a manifestanti: arrestato in Venezuela dalla polizia

Share

Italiano porta soccorso a manifestanti: arrestato in Venezuela dalla polizia

Un 25enne italo-venezuelano di origine pugliese e' stato fermato a Caracas durante un assalto a un ministero ed e' ora rinchiuso in un carcere militare. La notizia è stata confermata dalla Farnesina, che ha anche sottolineato di seguire il caso con particolare attenzione. Il consolato di Caracas è in contatto costante con la famiglia e il legale del connazionale e sta cercando di organizzare una visita, sottolineano le fonti. Fiorentini, 25 anni, è stato arrestato lunedì scorso dalle autorità nell'area di Chachao, che si trova nel Distretto Metropolitano di Caracas. Ma è innocente, non ha fatto nulla.

L'avvocato difensore Andrés Perillo ha parlato al quotidiano La Repubblica: "É una cosa inconcepibile, fuori dal mondo, basata su accuse assolutamente insensate o inventate".

Angel e gli altri giovani fermati nel blitz sono stati mostrati in tv, davanti a un tavolo con sopra quelle che sarebbero le "armi" di cui erano stati trovati in possesso: bottiglie con benzina, caschi, pietre. Il giovane, che in Italia studiava canto ma ora lavora come paramedico, sarebbe intervenuto per soccorrere alcuni feriti durante una delle tante proteste contro il presidente, Nicolas Maduro.

In Venezuela vanno avanti da un paio di mesi le proteste della popolazione contro il governo Maduro.

Il Presidente del Consiglio Gentiloni lancia un appello al presidente Maduro insieme al premier spagnolo Rajoy: "Italia e Spagna si appellano con forza al Governo venezuelano affinché riconsideri la sua decisione di indire un'Assemblea costituente".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.