Google Pixel XL 2: cancellato il progetto?

Share

Google Pixel XL 2: cancellato il progetto?

Una risoluzione che si tradurrebbe in un rapporto 18:9, già visto su altri top di gamma quest'anno e atteso su molti dispositivi in arrivo nei prossimi mesi. A metà giugno è stato avvistato su GFXBench il dispositivo Pixel XL2, che presumibilmente è lo stesso 'Taimen' essendo questo il nome in codice associato al modello 'top' del nuovo trio di smartphone.

All'interno del nuovo Google Pixel XL 2 dovrebbe invece essere presente il SoC Qualcomm Snapdragon 835 accoppiato a 4 GB di RAM e a 128 GB di spazio di storage che dovrebbero fornire nel complesso un'ottima esperienza utente senza la necessità di ricorrere a 6 GB o addirittura 8 GB di RAM.

Google Pixel 2 XL monta adesso la versione 7.1.1 di Android.

Con la linea di smartphone Google Pixel, il colosso di Mountain View ha finalmente portato sul mercato i primi smartphone che portano sulla scocca il suo logo, ed è innegabile come la prima generazione di questi disponibili, pur non essendo arrivata su tutti i mercati, è stata accolta positivamente con ottime recensioni anche dalla critica, tanto da spingere già dallo scorso anno alla diffusione di indiscrezioni relative al lancio di nuovi modelli nel corso del 2017.

Taimen, per chi ancora non lo sapesse, è proprio il nome in codice del Google Pixel XL 2, fermo restando che "Muskie" (che sulla carta avrebbe dovuto portare con sé un display meno ampio) è definitivamente sparito dai radar; resta da capire soprattutto se arriveranno i tanti chiacchierati display curvi, anche se francamente è improbabile che LG possa fare esordire una potenziale "killer feature" su uno smartphone non di sua proprietà.

Il Taimen dovrebbe essere il modello piu' grande del trio di nuovi device, quindi Muskie e Walleye dovrebbero essere piu' piccoli.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.