Fifa: No irregolarità in assegnazione Mondiali a Russia e Qatar

Share

Fifa: No irregolarità in assegnazione Mondiali a Russia e Qatar

Uno dei filoni in evidenza riguarda i tentativi dell'Inghilterra per ottenere l'edizione del 2018 attraverso l'aiuto dell'allora vicepresidente della Fifa Jack Warner e della Corea del Sud. Comportamenti che metterebbero in imbarazzo la Federcalcio inglese e il team costituito all'epoca per "England 2018". La Corea, che puntava all'edizione 2022, sarebbe stata la controparte di un accordo per uno scambio di voti con l'Inghilterra, pratica evidentemente non consentita.

Preso atto di quanto accaduto, la FIFA ha pubblicato sul proprio sito il 'rapporto Garcia' in versione integrale e ha spiegato la scelta con una nota ufficiale: "Ai fini della trasparenza, la FIFA accoglie con favore la notizia che 'il rapporto Garcia' è stato finalmente pubblicato. - si legge nel comunicato - Questo era stato richiesto in diverse occasioni dal presidente della FIFA Gianni Infantino in passato, ed era stato anche sostenuto dal Consiglio della FIFA nella riunione di Città del Messico nel maggio 2016". Vitaly Mutko, vice primo ministro e capo del comitato organizzatore della Coppa del Mondo 2018, ha dichiarato che la Russia non ha "fatto nulla che ha violato il codice etico o le norme generali e i principi delle regole" nella sua candidatura ad ospitare i Mondiali del 2018. Nella relazione si legge che l'ex presidente della Fifa Sepp Blatter, che ha sempre negato qualsiasi illecito, ha avuto "una certa responsabilità per un processo di assegnazione difettoso che ha generato un profondo scetticismo", anche se lo ha lodato per l'attuazione di una serie di riforme, compresa quella che ha reso possibile la relazione stessa.

Gli organizzatori dei Mondiali 2022 in Qatar hanno accolto con favore il contenuto del rapporto, dicendo che le conclusioni rappresentano "una rivendicazione di integrità" della candidatura di Doha.

Dopo che il quotidiano tedesco 'Bild' sarebbe riuscito ad entrare in possesso del famoso rapporto stipulato molto tempo fa da Michael Garcia all'interno della FIFA, e ha iniziato a svelarne i contenuti, la FIFA ha deciso di pubblicare integralmente sul proprio sito le 359 pagine della relazione. La decisione è attribuita ai nuovi vertici della Commissione etica della Fifa, organismo indipendente, Maria Claudia Rojas e Vassilios Skouris.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.