F1, Vettel: "Abbiamo il passo gara, ho fiducia per domani"

Share

F1, Vettel:

Proprio il pilota della Red Bull, scattato come una molla dalla quinta casella, ha sfiorato con la posteriore sinistra l'ala anteriore di Vettel danneggiandola, costringendolo ad una sosta anticipata per la sostituzione e compromettendo in questo modo la gara del leader del campionato. Seconda fila occupata da Bottas e Raikkonen. La Ferrari affronta il Q1 con le supersoft e nonostante monti una mescola meno performante rispetto alle ultrasoft (destinate a essere le gomme per la pole e per il grosso della gara) va in breve al comando con Raikkonen davanti a Vettel. Rimonta dalla 18ª posizione. Con riguardo alla gara, all'inizio ho avuto qualche difficoltà: stare dietro alla Red Bull di Verstappen, ed alla Force India a seguito del primo pit-stop, ha fatto creare quel gap nei confronti di Hamilton. Non ha sbattuto ha sofferto ma almeno qualcosa si è visto facendo contento papà, gli amici parenti e conoscenti tutti. "Questo è sempre stato un circuito favorevole per me, e sono sempre contento di venire qui". Vettel è stato poi bravissimo a rimettere in piedi una gara che sembrava compromessa, conquistando una quarta posizione ottenuta con un sorpasso al cardiopalma su Ocon in curva 1. Le quotazioni della Ferrari che si presenta con i gradi di capoclasse al Gran Premio del Canada sia per quanto riguarda i costruttori, sia i piloti con Vettel, sono in ascesa fortissima. Il tedesco della Ferrari però ha continuato a tirare, mettendosi a caccia del suo rivale inglese e in modo strepitoso si è piazzato secondo a 4 millesimi di differenza...che spettacolo...che sfida! Mi sono trovato in lotta ed è stata una gara più divertente ma il risultato odierno non è quello che il team e la macchina meritano. I punti conquistati alla fine sono e saranno preziosi. Prevedibile anche la selezione in coda: vanno sotto la doccia Palmer (Renault), Grosjean (Haas), Sainz (Toro Rosso), Alonso (McLaren), contento del dodicesimo posto dopo i chiari di luna di venerdì, e Kvyat (Toro Rosso). Hamilton scatta bene, mentre dietro Verstappen e Bottas scavalcano Vettel. Con Hamilton saldamente al comando e Bottas tranquillamente secondo, l'unica posizione in bilico è il terzo posto di Ricciardo, che non riesce ad allungare su Perez e sul gruppetto formato da Raikkonen, Ocon e Vettel.

Oltretutto il finlandese (per lui anche un momento di nervosismo verso il tecnico ai box) fa registrare tempi più alti nei giri immediatamente successivi salvo poi riprendere un ritmo più regolare.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.