Esenzione Canone Rai, per non pagare c'è tempo fino al 30 giugno

Share

C'è tempo fino al 30 giugno per chiedere l'esenzione parziale (relativa al secondo semestre) al canone Rai: il canone televisivo per il 2017 ammonta a 90 euro e viene suddiviso in 10 rate mensili, da gennaio a ottobre. Il 31 gennaio 2017 era il termine per dichiarare con autocertificazione, di non possedere un televisore e, quindi, non pagare il Canone Rai in bolletta per tutto il 2017.

Il modello di dichiarazione sostitutiva si ricorda si può presentare online in due modi: tramite l'applicazione web sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel, oppure tramite gli intermediari abilitati. Nel modulo, il Quadro A si riferisce a chi non possiede un televisore, il Quadro B alla dichiarazione di presenza di un'altra utenza elettrica e il Quadro C va compilato nei casi in cui si entra in possesso di un televisore dopo aver compilato e inviato una dichiarazione di non detenzione.

Canone Rai 2017 esenzione, ci sono due scadenze da rispettare per la domanda di esenzione del Canone Rai da poter effettuare nell'arco dell'anno.

Come ottenere l'esenzione del Canone Rai 2017?

La documentazione necessaria si dovrà presentare all'Agenzia delle Entrate. In alternativa, la dichiarazione può essere spedita via posta tramite raccomandata senza busta e assieme alla copia di un documento di identità, all'indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. - Sportello abbonamenti tv - Casella Postale 22 - 10121 Torino.

Contribuenti con utenza elettrica residenziale. Chiunque non abbia la tv ma non lo ha ancora dichiarato; chi l'ha dichiarato ma nel frattempo ha attivato una nuova utenza elettrica; e, per finire, in caso di morte dell'intestatario del contratto.

Si può compilare la dichiarazione in un apposito modulo scaricabile in formato pdf dal sito delle Entrate. I contribuenti titolari di un'utenza di fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale che vogliono disdire l'abbonamento, in quanto non detengono più apparecchi televisivi in alcuna dimora (ad esempio perché li hanno ceduti), devono presentare la dichiarazione sostituiva di non detenzione compilando il Quadro A. Non è più prevista la disdetta dell'abbonamento richiedendo il suggellamento dell'apparecchio tv.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.