Domani il papa a Barbiana per Don Milani

Share

Domani il papa a Barbiana per Don Milani

Papa Francesco, in un video messaggio inviato lo scorso 23 aprile all'incontro di presentazione dell'opera omnia di don Milani, ha avuto per lui parole bellissime e intense, che colgono il cuore della sua missione profetica di prete ed educatore. Papa Francesco arriverà a Bozzolo alle ore 9, pregherà sulla tomba di don Mazzolari e poi terrà un breve discorso in chiesa. Il Pontefice ha accolto l'invito del cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze. Il Santo Padre viene accolto dal card.

Trattandosi per desiderio del Papa di una visita privata e non ufficiale, a Barbiana non saranno previsti incontri con le autorità civili e militari: pertanto, come precisa l'Arcidiocesi di Firenze tutta l'organizzazione è stata fatta nel rispetto della volontà del pontefice.

In auto con Betori, il Papa raggiungerà il piccolo cimitero dove pregherà da solo sulla tomba di don Lorenzo Milani; fuori e all'interno nella chiesa incontrerà poi gli ex allievi di don Milani ancora viventi. Betori, il Santo Padre tiene un discorso all'aperto alla presenza degli ex allievi, di un gruppo di sacerdoti della diocesi e di alcuni ragazzi seguiti da realtà educative della diocesi.

In occasione della ricorrenza del 50° anniversario della morte di don Lorenzo Milani, che ci sarà il prossimo 26 giugno, la 'Caritas' diocesana organizza martedì 20 giugno una serata speciale dedicata a don Milani e don Mazzolari, in comunione con Papa Francesco, che qual giorno si recherà a pregare sulle tombe dei due religiosi: a Barbiana, frazione di Vicchio del Mugello nella quale don Lorenzo arrivò nel 1954 e dove rimase fino alla morte, avvenuta a soli 44 anni, e a Bozzolo (Mantova) sulla tomba di don Primo Mazzolari. Ogni gruppo avrà un suo accompagnatore. Oltre alle forze dell'ordine e al personale organizzativo, a Barbiana accederanno esclusivamente le persone dotate di pass e solo tramite navette messe a disposizione dal Comune di Vicchio.

I fedeli hanno cominciato ad arrivare nel paesino al confine tra Cremona e Mantova già da prima dell'alba: il Papa si è fermato in piazza a salutare la gente, in particolare i bambini degli oratori.

Successivamente uscito dalla casa, dopo il saluto del card.

Il Santo Padre non incontrerà ammalati e diversamente abili, perché non essendo questa la finalità della visita non potrebbe salutarli come vorrebbe.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.