Death Stranding è rivoluzionario nel senso migliore del termine


Death Stranding è rivoluzionario nel senso migliore del termine

Share

Death Stranding è rivoluzionario nel senso migliore del termine

Considerata l'assenza di Death Stranding dall'E3 di quest'anno e il fatto che non sia mai stato mostrato il gameplay del titolo, era lecito domandarsi se effettivamente esistesse già una build giocabile della prima opera dell'indipendente Kojima Productions.

Due tra le menti più importanti di Sony, Shawn Layden e Mark Cerny, hanno parlato dello stato di avanzamento di Death Stranding.

A precise domande sul gioco, come se quest'ultimo si limitasse ai trailer mostrati, Layden ha affermato:"no no, lo hanno messo su e sta già girando, ha aiutato moltissimo la decisione di affidarsi a Decima Engine di Guerrilla". Ma come riporta Gamesradar a quanto pare non siamo gli unici a capire poco del nuovo progetto del papà di Metal Gear: l'eclettico game designer ha spiegato infatti che quando ha provato a spiegare il gioco ai suoi sviluppatori, circa un anno fa, nessuno ha capito niente.

"Quello ha davvero dato una mano a renderlo funzionante, testarlo e avere alcuni livelli prototipo funzionanti".

Incalzato su questo punto, Layden ha così risposto a chi gli chiedeva se fosser rivoluzionario: "rivoluzionario e di più!". Non resta che attendere ulteriori novità su questo gioco avvolto nel mistero per scoprire cosa ci riserverà in questa occasione il maestro Kojima.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.