Dal 30 giugno WhatsApp non supporterà più questi smartphone

Share

Dal 30 giugno WhatsApp non supporterà più questi smartphone

A spiegare le motivazioni di questa scelta ci ha pensato il Team Assistenza WhatsApp: "Queste piattaforme non offrono il tipo di performance di cui avremo bisogno per espandere le funzionalità della nostra applicazione in futuro".

Già da qualche tempo WhatsApp aveva interrotto il supporto all'iPhone 3GS con sistema operativo iOs 6, ma anche i Windows Phone 7 e i dispositivi con Android 2.1 e 2.2.

Amara sorpresa per chi possiede un vecchio smartphone. Il motivo è semplice, come spiegano gli sviluppatori: "Quando abbiamo lanciato l'app, nel 2009, il 70% del mercato degli smartphone era costituito da BlackBerry e Nokia e servizi come l'App Store o Google Play erano ancora pressoché sconosciuti". A partire dal prossimo 30 giugno 2017, alcuni dispositivi mobili non saranno più in grado di ricevere gli aggiornamenti inviati e per questa ragione, WhatsApp non potrà più funzionare. Se si vuole continuare a chattare con WhatsApp l'unica soluzione, se non è possibile aggiornare il sistema operativo, è quella di comprare un nuovo smartphone.

A parte per BlackBerry, non avrebbe molto senso stilare una lista di dispositivi nati con i sistemi operativi per i quali WhatsApp sta per interrompere il supporto, e non solo perché sarebbe molto lunga (un centinaio di modelli solo per Symbian S60), ma anche perché si potrebbe avere uno degli OS in questione installato su un telefono che non sarebbe in quella lista.

Per i possessori di questi telefoni occorrerà passare almeno a una versione di Android successiva alla 2.3.3, a iOS7 di Apple o Windows Phone 8.

Un'altra novità che sto per annunciare farà felici molti utenti di WhatsApp: si tratta dell'ultimo aggiornamento funzione Revoke che dovrebbe arrivare a breve anche in Italia.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.