Cristiano Ronaldo denunciato per frode fiscale

Share

Cristiano Ronaldo denunciato per frode fiscale

Nonostante, con ogni probabilità, Cristiano Ronaldo si guadagnerà il quinto Pallone d'oro, l'attaccante del Real Madrid si ritrova ora in una difficile situazione che potrebbe arrecare gravi danni alla sua immagine.

Il bomber del Real Madrid è accusato di quattro reati fiscali e di non avere pagato all'agenzia delle entrate 14 milioni di euro fra il 2011 e il 2014.

Infatti secondo Van Der Vaart, la forza dell'asso portoghese è la sua straordinaria forma fisica: "Ovviamente quando vedi cosa fa in allenamento, poi ti rendi conto di quanto sia incredibile dal punto di vista fisico". Avrebbero omesso di dichiarare proventi per 14.7 milioni di euro attraverso artifici societari strutturati in maniera tale da aggirare i controlli e il pagamento delle tasse.

Recentemente e fatalmente, dato il rilievo mediatico che lo accompagna, il giro d'affari movimentato dalla stella portoghese è stato passato al microscopio anche da un'inchiesta di FootballLeaks, secondo la quale avrebbe dirottato verso i paradisi fiscali delle Isole Vergini guadagni pubblicitari per addirittura 150 milioni di euro. Un'accusa durissima considerato che - in base alla tesi della procura - Ronaldo avrebbe usufruito volontariamente di questo impianto creato nel 2010 per occultare al Fisco gli introiti frutto dei diritti di immagine. Ronaldo avrebbe presentato una dichiarazione dei redditi per tra il 2011 al 2014 per complessivi 11,5 milioni a fronte di un guadagno effettivo di 43 milioni.

Già pochi giorni prima della finale di Champions League a Cardiff contro la Juventus erano emerse indiscrezioni al riguardo, con l'Agenzia di Stato per l'amministrazione fiscale che aveva messo sotto la lente presunti ammanchi nel versamento delle imposte dovute.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.