Contestazione in campo, una pioggia di dollari (finti) per Donnarumma

Share

Contestazione in campo, una pioggia di dollari (finti) per Donnarumma

Finti dollari sono piovuti sul giocatore che difendeva la porta della nazionale Under 21 durante l'esordio dell'Italia agli Europei con la Danimarca, finito due a zero per gli azzurrini. Nulla di offensivo. Inspiegabile la richiesta di rimozione da parte dei telecronisti Rai e altrettanto inspiegabile la rimozione dello striscione stesso. I tifosi milanisti ce l'hanno con lui e anche in terra polacca la contestazione riprende le orme di quanto si è visto sui social network in questi giorni. Poi, ciascuno ha la sua idea.

Il mercato impazza, e per Donnarumma si parla già dell'interessamento sia da parte dei campioni d'Europa del Real Madrid, sia da parte dell'altra finalista dell'ultima edizione della Champions League, ovvero la Juventus, che attraverso il proprio amministratore delegato Marotta, ha ammesso che ci proverà. Soprattutto se la protesta è ironica e tutt'altro che offensiva.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.