Clima: Juncker, Cina e Ue allineate su accordo Parigi

Share

Clima: Juncker, Cina e Ue allineate su accordo Parigi

La linea comune che dovrebbe emergere dall'incontro è quella per cui "il ritiro degli USA non sarebbe la fine del mondo", stando a quanto riportato dalle fonti, che hanno specificato come "l'accordo sia stato firmato da 195 Paesi, ratificato da 147, con solo Siria e Nicaragua fuori dallo stesso". "La lotta contro il cambiamento climatico - ha aggiunto Tusk - continuera' con o senza gli Stati Uniti". E ha aggiunto: "Cina e Unione europea sono d'accordo sulla necessità di soluzioni internazionali". E se l'Europa e la Cina gli tirano le orecchie, ricordandogli che "non si torna indietro" e gli accordi sono stati siglati dal suo predecessore Barack Obama, il neo presidente prosegue per la sua strada ma mostra un'apertura: "No agli accordi, ma proseguiremo il dialogo sul clima", dice Trump. Duro il Vaticano: monsignor Marcelo Sanchez Sorondo, Cancelliere della Pontificia accademia delle Scienze, ai microfoni di 'inBlu Radio' ha definito la decisione di Trump "un disastro per l'umanità e per il pianeta". Un accordo importantissimo che avrebbe permesso la riduzione di due gradi del riscaldamento globale.

La Casa Bianca, dal canto suo, fa sapere che Trump ha avuto colloqui telefonici con diversi leader europei, ai quali ha spiegato le ragioni del ritiro e ha chiarito che "l'America resta impegnata per l'alleanza transatlantica e per sforzi robusti per proteggere l'ambiente". Tuttavia, ha detto Juncker, non bisogna "drammatizzare" l'uscita degli Stati Uniti dagli accordi di Parigi, se dovesse verificarsi, perché la situazione è già "sufficientemente grave". Una "decisione terribile" vista l'importanza dell'America che potrebbe dare il cattivo esempio ad altre nazioni. Nel 2016 il volume degli investimenti cinesi in Europa ha quadruplicato il volume degli investimenti delle aziende europee in Cina secondo uno studio presentato a inizio anno dal Rhodium group e dal Mercator Institute for China Studies di Berlino, a quota 35,1 miliardi di euro, con un incremento del 77% rispetto all'anno precedente.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.