Cagliari, Legrottaglie scrive al ladro di biciclette: la lettera è virale

Share

Cagliari, Legrottaglie scrive al ladro di biciclette: la lettera è virale

Proprio lì ha subito il furto della sua nuova bicicletta da parte di ignoti. Nei freni che ti si staccheranno all'improvviso, quando ti accorgerai che la macchina davanti a te ha inchiodato e una volta compresso e schiacciato nel suo bagagliaio ti sorgerà il tremendo dubbio che qualcuno ti abbia maledetto, sono io che ti maledico te e tutta la specie di ladruncoli viscidi e infami. Legrottaglie continua dicendo che si tratta di una mountain bike arancione "che profumava di nuovo". E sai perché emanava questo odore? Perché è nuova! Me l'avevano appena regalata i miei amici, con i quali stavo ristrutturando una chiesa, a Mottola, nel preciso momento in cui tu, con destrezza tutt'altro che cristiana, la sottraevi al mio affetto paterno. E' una gran bella bici e anch'io l'avrei guardata con bramosia di possesso, ma io mi sarei fermato lì. E rubare, credimi, è sbagliato. Lui, poche ore fa è nuovamente intervenuto su quello che in 24 ore è diventato un vero e proprio caso: "Posso ricomprarla una bici - ha scritto Legrottaglie sul suo profilo Facebook - certo, ma il mio intento era quello di muovere le coscienze".

- la mia bici non ti renderà felice. "Se cerchi di venderla, soprattutto dopo questo post, ti beccheranno". Davvero. Anzi, mi stai quasi simpatico, perché già immagino la tua nuova vita dopo la conversione all'onestà. Ci stiamo abituando a far passare come normale un atto che di normale ha solo la tendenza all'autodistruzione, perchè se non vigiliamo, sui valori più che sugli oggetti, non potremo lamentarci se molte altre azioni nocive rientreranno nella condotta ordinaria.

"I cattivi possono essere buoni, sai?" Oltre a San Paolo, l'hanno fatto Zaccheo, l'Innominato dei promessi sposi e Godzilla. Poi tende la mano al "quasi" amico, invitandolo a scoprire quanta gioia ci sia nel bene, invece che nel male, e dicendosi disposto a perdonarlo.

"Facciamo un patto: tu mi riporti la bici, lì, dove l'hai trovata - scrive Legrottaglie - e io siglo la mia stima per il tuo coraggio e la tua ritrovata onestà, offrendoti da bere e regalandoti una maglietta". Puoi venderla su ebay, in modo trasparente e legale, non come faresti con una bici rubata, oppure te la puoi tenere, come ricordo del giorno in cui hai capito la differenza tra il bene e il male.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.