Bimbi senza smartphone prove di legge negli Usa

Share

Bimbi senza smartphone prove di legge negli Usa

Il nocciolo della proposta legislativa si articola non solo sul divieto vendere lo smartphone agli utenti più giovani, ma prevede un obbligo a carico del negoziante che dovrà appurare l'età dell'effettivo destinatario del terminale.

A guidare il movimento sono i Parents Against Underage Smartphones, letteralmente i "genitori contro gli smartphone ai minorenni", con a capo il medico anestesista Tim Farnum, papà di cinque bambini, che sostiene che i ragazzini che utilizzano i dispositivi "passano dall'essere estroversi, energici, interessati al mondo e felici, all'essere solitari". "Vogliono trascorrere tutto il tempo nella loro cameretta - ha spiegato al "The Coloradoan" - e perdono interesse per le attività esterne".

Bambini con lo smartphone?

Per i negozianti potrebbe trattarsi di perdite importanti, ma qualora la norma dovesse sul serio entrare in vigore, per coloro che non la rispettano è prevista una multa dai 500 Dollari in su. In Irlanda a rischiare una multa da 100 euro sarebbero i genitori: una proposta di legge punta a vietare la vendita ai minori di 14 anni e a sanzionare padri e madri che lasciano i bambini connessi a internet senza supervisione. Di certo c'è che il problema è reale: una recente indagine condotta su 1.350 famiglie dal Centro per la Salute del Bambino Onlus di Trieste afferma che un bambino su tre, ancor prima di compiere un anno, è esposto a smartphone e tablet, mentre la prima regola dei pediatri è evitare l'uso dei suddetti mezzi ai bimbi minori di due anni. riproduzione riservata ®.

A favore di un limite potrebbero però essere gli stessi genitori: stando a un sondaggio condotto nel 2015 dal gruppo inglese Internet Matters, l'85% di chi ha figli alle elementari vorrebbe un limite d'età per gli smartphone, fissato a 10 anni.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.