Arrestata la coinquilina del giovane nuorese Pietro Sanna ucciso a Londra

Share

Arrestata la coinquilina del giovane nuorese Pietro Sanna ucciso a Londra

Di lei si sa che è di nazionalità bengalese e ha passaporto britannico. La famiglia, nota per le attività imprenditoriali nell'ambito del turismo, sarebbe già partita per la capitale britannica.

Potrebbe esserci una pista nel giallo della morte di Pietro Sanna, il giovane di Nuoro che era stato trovato accoltellato in un appartamento dal fratello nel suo appartamento nella zona Est di Londra. Pietro aveva 23 anni, viveva da circa 2 anni nella città di Londra ed aveva un sogno, come tanti altri giovani, di costruirsi un futuro lontano dalle scarse possibilità lavorative italiane, specialmente in Sardegna. La ragazza è stata portata alla stazione di polizia di East London dove verrà interrogata. Gli investigatori di Scotland Yard stanno indagando su quanto accaduto. Dopo i primi tempi da precario con piccoli lavoretti riuscì ad ottenere un posto di lavoro più duraturo, facendosi assumere in un grande magazzino.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.