Vaccini: via libera a decreto da Cdm

Share

Vaccini: via libera a decreto da Cdm

"Chiedo quindi - e su questo il Pd anche in Consiglio Regionale non arretrerà di un passo - la calendarizzazione della mia proposta di legge che introduce l'obbligo vaccinale quale presupposto per accedere alla scuola primaria e ai servizi educativi e ricreativi pubblici e privati della prima infanzia". I vaccini obbligatori saliranno da quattro a dodici. È quanto stabilisce il decreto approvato oggi in Consiglio dei ministri.

Ma la posizione della Lorenzin è contestata dalla ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli (nella foto in basso), che chiede che l'obbligo di vaccinazione sia solo da 0 a 6 anni, ovvero per i nidi e le materne.

Il decreto rende obbligatoria "una serie di vaccini che finora erano semplicemente raccomandati". Lo dice il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa al termine del Cdm. "Non si tratta di uno stato di emergenza ma di una preoccupazione cui il Governo intende rispondere".

Gentiloni: vaccini obbligatori per morbillo e mingite. Obbligatorietà anche per vaccini contro morbillo e meningite, fra l'altro.

I vaccini offerti nel nuovo piano 2017/19. Tali vaccini si aggiungeranno a quelli gia' disponibili gratuitamente.

"La legge sui vaccini sarà approvata nel primo consiglio regionale di giugno e sarà la legge più avanzata d'Italia sul tema, di gran lunga più coraggiosa e completa di quelle approvate o in discussione nelle altre regioni". Con la nuova norma si sale a diverse migliaia di euro. "Sanzioni che venivano scarsamente applicate".

Bergamo, il ragazzo che si batte per i vaccini: "La mia battaglia per la verità scientifica" Leonardo Papini, 18 anni, di Treviglio (Bg), che vorrebbe iscriversi alla Facoltà di Medicina, dopo aver scoperto che il cinema della sua città aveva in programmazione il documentario anti vaccini, Vaxxed, si è attivato per farlo togliere dalla programmazione (era in calendario il 21 giugno). "Se non viene fatto interviene la sanzione".

In caso contrario, ha detto il ministro, scatterà la sanzione che "sarà molto elevata".

Obbligo vaccino per la scuola esteso anche agli insegnanti?

E' sempre più convinta la ministra della Salute Beatrice Lorenzin sull'obbligatorietà dei vaccini nelle scuole e adesso l'intenzione è di estendere l'obbligo di profilassi per le scuole elementari e medie, suscitando immediate polemiche anche all'interno del governo. "E il controllo avviene ogni anno, non una tantum", aggiunge. L'obiettivo che abbiamo perseguito come Pd è stato quello di favorire un processo di consapevolezza e di conoscenza. "La scuola avrà l'obbligo di riferire alla Asl la mancata vaccinazione, l'Asl avrà l'obbligo di chiamare la famiglia e dare dei giorni per vaccinare".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.