Uccide la compagna a coltellate, poi fa harakiri

Share

L'ha ammazzata, poi ha tentato di uccidersi: è in condizioni disperate. L'uomo, che passava di fronte alla scuola di Trebaseleghe, in provincia di Padova, ha visto, dentro un'auto parcheggiata, di un uomo e una donna, accoltellati. Poi ha puntato la lama verso se stesso colpendosi al ventre con l'obbiettivo di farla finita. Teatro della violenza, un paese del Padovano, Trebaseleghe, dove una donna di 46 anni, Natasha Bettiolo, è stata uccisa dall'uomo con cui aveva una relazione. A un certo punto l'uomo, in preda a un raptus, ha afferrato un coltello e ha colpito la donna, uccidendola.

Femminicidio nel Padovano. Luigi Sibilio, 35 anni, nativo di Napoli, residente a Santa Maria di Sala, ha ucciso Natasha Bettiolo, 46 anni, nata a Noale.

Più tardi un passante, accorgendosi dei due corpi nell'auto messi in una posizione innaturale, si è avvicinato e - vista la donna morta - ha fatto scattare l'allarme. Sul posto immediato l'intervento degli uomini del Suem e dei carabinieri che stanno cercando di fare luce sulla vicenda. Si sarebbero trovati nel parcheggio alla fine del lavoro di lei. Lei era una bravissima ragazza: ci sono rimasto davvero molto male quando ho saputo che si trattava di lei.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.