Tre morti di ebola in Congo dimensione font +

Share

Tre morti di ebola in Congo dimensione font +

Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

L'organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato la presenza di un'epidemia di ebola nella Repubblica democratica del Congo. Lo affermano fonti dell'Oms, citate dall'emittente Usa Cnn, secondo cui al momento sono 17 i casi sospetti. Il team è composto da medici, infermieri, logisti, esperti di igiene, promotori della salute e un epidemiologo. L'uomo sarebbe morto pochi giorni dopo mentre si trovava in una remota provincia di Likhati, nel nord del paese. "Stiamo investigando su 17 altri casi sospetti - conferma Ernest Dabire, coordinatore dell'Oms nella zona -, e stimiamo che 125 persone abbiano avuto contatti a rischio con i pazienti confermati".

A circa due anni di distanza dalla fine dell'epidemia in Guinea, Sierra Leone e Liberia, con oltre 11 mila morti, il virus Ebola torna a far paura in Africa.

A causa dell'epidemia in Congo si erano registrati 40 decessi. L'Oms ha descritto questa epidemia come una "crisi di sanità pubblica di importanza internazionale". Se richiesto, MSF potrà anche supportare i centri sanitari locali nel triage e nel trasferimento dei pazienti che potrebbero aver contratto il virus, avviare un sistema mobile di sorveglianza epidemiologica e garantire che in tutta l'area colpita vengano implementate le procedure di igiene necessarie per fermare la diffusione del virus.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.