Sousa carico per Napoli: "Siamo quelli che gli hanno creato più fastidi"

Share

Sousa carico per Napoli:

Problemi fisici anche per Badelj, ma il centrocampista dovrebbe stringere i denti ed essere in campo. "Spero che la squadra abbia lo stesso atteggiamento mio, altrimenti rischiamo di non finire all'altezza del campionato".

"Siamo soddisfatti di quello che facciamo, ma vogliamo arrivare in fondo per avere una base importante per continuare poi a far bene".

Sousa parla del collega Sarri, con parole di grande elogio: "E' un allenatore che ha messo in campo un'idea di gioco di molta qualità". E' la più regolare sui propri concetti di gioco, altre squadre comunque mi piacciono tipo samp e Roma.

Meglio il Napoli, sicuramente, quest'anno. Valuteremo il tutto nell'allenamento di domani. In certe gare è determinante, ma ci sono anche alternative per farne a meno. Mister Sarri S trova a scegliere tra la spensieratezza di Diawara e Rog e le geometrie e samba di Jorginho e Allan tra la classe europea di Capitan Hamsik e la piacevole scoperta del polacco Zielinski. "Non è detto che vadano alternati". Il tecnico viola si troverà ad affrontare gli azzurri di Mister Sarri senza due pedine fondamentali: il difensore centrale, Davide Astori, e il centrocampista Borja Valero.

Sui complimenti al Napoli. Bisogna saper unire le qualità di palleggio che mostriamo al risultato. Ma bisogna credere in questa filosofia, nel nostro paese c'è un luogo comune che per vincere bisogna giocare male e per me non è vero. Al di là della vittoria, la nostra filosofia deve tirare fuori le nostre potenzialità, il nostro 100%. Il rinnovo di Mertens? "È una notizia di contorno della quale sono soddisfatto".

Sul discorso fatturato, ieri tirato in ballo anche da Ranieri.

Per ora sarebbe straordinario completare la rimonta sulla Roma che il Napoli vorrebbe agguantare grazie allo sprint del girone di ritorno, in cui ha fatto meglio di tutti con 42 punti in 17 partite, due più dei giallorossi e cinque più della Juventus. E' una cosa logica. Ogni tanto scappa qualche storia, e si ricordano perché sono rare, come quella del Leicester. Ma è una considerazione così banale che si può farla tranquillamente. Il nostro sogno deve essere il record punti. Voi dovete dire le cose come stanno, non capita spesso. Magari arriveranno critiche per il terzo posto, ma arriveranno da chi a inizio stagione pensava che potessimo chiudere quinti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.