Servizio giardini, distrutti altri mezzi

Share

Servizio giardini, distrutti altri mezzi

Due le aree maggiormente colpite: Villa Borghese e Villa Lazzaroni ('visitata' per la seconda volta), a cui si aggiungono le sedi di Villa Carpegna, Villa Paganini e la sede dell'VII Servizio Operativo Municipale. Oggi il servizio giardini conta 180 persone.

Un nuovo attacco al Servizio Giardini, stavolta con danni per 30mila euro.

Il sindaco Raggi, vede dietro le cause dell'attacco la volontà precisa di colpire: "Il Comune presenterà un esposto alla Procura perché sembra che dietro questi danneggiamenti così ripetuti ci sia una regia". Complessivamente i danni economici, stando a una prima stima del dipartimento Tutela Ambientale, si aggirano intorno ai 30 mila euro circa, tuttavia "si tratta di danneggiamenti che stanno rendendo inservibile i mezzi speciali del servizio" ha spiegato Raggi. "Sono attacchi vili, anche se il costo è inferiore ai 50mila euro in un momento di sofferenza per le casse capitoline anche trovare i fondi per rimettere in funzione questi mezzi non è facile".

DIRETTORE DIPARTIMENTO AMBIENTE - Intanto "per evitare nuovi episodi di danneggiamento - ha poi spiegato durante la conferenza stampa il direttore del dipartimento Ambiente di Roma Capitale, Antonello Mori -, da stasera sposteremo alcuni mezzi da Villa Lazzaroni e da altre sedi oggetto di aggressioni in una sede più sicura, da cui poi durante il giorno il personale li andrà a prendere". "In merito alla sicurezza si tratta di trovare i fondi per installare le telecamere, ma bisognerebbe chiedersi perche nessuno lo abbia mai fatto prima. In una città come Roma questo è un settore estremamente lucrativo e sappiamo bene anche chi negli anni precedenti ha fatto la parte del leone su questi appalti".

E non c'è solo la sequela di danneggiamenti ai danni di mezzi del Servizio Giardini, ma anche un problema di organico.

Montanari poi ha ricordato che "abbiamo da poco approvato le Linee guida per il verde e entro sei mesi avremo un nuovo Regolamento, nel quale abbiamo cominciato a individuare le possibilità di azione di manutenzione prioritarie per rilanciare Roma come giardino d'Europa".

L'OMBRA DI MAFIA CAPITALE - A gettare una ombra cupa su quanto accaduto l'assessora Pinuccia Montanari: "L'inizio degli episodi di vandalismo coincide con il ripristino del Centro emergenza verde, e la coincidenza é davvero singolare. In un municipio con 2 milioni di metri di quadri di verde abbiamo un trattore e un tagliaerba: e questa la situazione che abbiamo ereditato, ma il nostro processo di reazione non si fermerà".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.