Roma, Spalletti: "Complimenti alla Juve per lo scudetto. Dzeko recuperato"

Share

Roma, Spalletti:

Ci siamo costruiti la possibilità di giocarci il prossimo campionato e non ce la vogliamo far scappare. Non possono mancare parole sul momento di Totti e sulla possibilità di utilizzarlo: "Totti è una leggenda e continuerà ad esserlo, è il simbolo di questa squadra". Devo fare delle scelte e qualche volta l'ho penalizzato. Tempi già lontani, quelli bui del derby, visto l'umore di alto livello che la squadra respira dopo il roboante e importante successo interno contro la praticamente scudettata Juventus. Il presente, dunque, e non il futuro. Noi dobbiamo essere bravi a modificare le nostre capacità per poter togliere loro tutte queste caratteristiche.

"Con Chievo e Genoa ci rigiochiamo le due partite con il Porto". A noi non cambia nulla, per far avverare il miracolo noi dobbiamo vincere le prossime due partite. Certo in questo impegno per la Roma balleranno gli importantissimi milioni che la qualificazione diretta alla fase a gironi di Champions League garantirebbe. "Poi ci sono gli avversari e in questo caso non pure forti".

La delusione. "Parlare di delusione è eccessivo. Si è meritato quello che gli è stato attribuito". I gialloblu sono la vittima preferita del centrocampista della Roma, che ha bucato la rete clivense quattro volte, tre delle quali al Bentegodi. "Io devo essere più bravo per mantenerlo". Hanno titoli vinti e blasone per essere i prossimi allenatori della Roma. Ci interessano queste due partite qui. Il futuro non è nei nostri pensieri. Guarda il Crotone, che ha perso sempre e poi gli è scattata la scintilla dell'entusiasmo ai giocatori e hanno ripreso possesso delle loro qualità, si sono ricompattati grazie anche al pubblico. Se prendiamo i numeri del Chievo ti raccontano che squadra sono. Il Chievo è la squadra peggiore in funzione di cross, possesso palla nella metà campo avversaria, peggiori in fatto di girare palla, quando la riconquistano sono una delle squadre migliori. Futuro all'Inter? Non ci pensiamo, penso solo al Chievo.

I cali di fine stagione. Io mi chiamo "Chievo-rombo" perché penso solo al modulo del Chievo e se oggi firmassi un contratto lo firmerei così, così come i calciatori.

TOTTI - Si va verso una nuova esclusione di Totti dal primo minuto. Ci sta di perdere punti ogni tanto.

E non mancheranno, quelli che sceglieranno lo streaming per vedere gratis anche su smartphone, tablet e PC la sfida tra Chievo e Roma.

A cosa rinuncerebbe per vedere la Roma campione d'Italia quest'anno?

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.