Papa Francesco su Medjugorje: "Dubbi sulle apparizioni"

Share

Papa Francesco su Medjugorje:

Dal 17 marzo 2010 al 17 gennaio 2014, per volontà di Benedetto XVI, veniva istituita una commissione presieduta da Ruini.

Adriano Celentano commenta così, sul suo blog, le parole pronunciate da Papa Francesco, sul volo di ritorno da Fatima, sulle apparizioni a Medjugorie e invita il Pontefice a incontrare le veggenti.

Il cantante chiude quindi con un invito esplicito: "Sarebbe bellissimo se lei, anche di nascosto, incontrasse le veggenti".

Distinte le due votazioni riguardanti le prime 7 apparizioni - avvenute tra il 24 giugno e il 3 luglio 1981 - e le successive: nel primo caso 13 su 15 membri della commissione si sono detti convinti del riconoscimento del carattere sovrannaturale delle visioni, confermando lo stato psichicamente non alterato dei ragazzi veggenti e privo di influenze esterne. La commissione ha anche scartato l'ipotesi di un'origine demoniaca delle apparizioni. Inoltre, i membri sottolineano che nonostante i ragazzi avessero detto che le apparizioni avrebbero avuto una fine queste proseguono ancora oggi con messaggi oltretutto ripetitivi.

A pesare sono stati le tante e gravi interferenze esercite dal vescovo e dai francescani della parrocchia, nonché la ripetitività dei messaggi. E terzo, il nocciolo vero e proprio del rapporto-Ruini: il fatto spirituale, il fatto pastorale, gente che va lì e si converte, gente che incontra Dio, che cambia vita... C'è poi il tema dei "segreti" dal sapore apocalittico che i veggenti affermano essere stati rivelati a loro dall'apparizione. "Alla fine si dirà qualche parola". Lo studio più analitico sul "business" mariano nella piccola cittadina bosniaca di appena 5.000 abitanti ma con quasi 20.000 posti letto e 2.000 lavoratori nel settore del turismo, è stato messo a punto dalla locale facoltà di Scienze sociali dell'Università dell'Erzegovina, il cui ricercatore Vencel Culijak parla di "brand mondiale e destinazione top del turismo religioso", prendendo in considerazione i movimenti registrati dal 1981, anno delle prime 'apparizioni', fino al 2013 e analizzati e pubblicati nell'anno successivo. Nel corso della riunione è stato chiesto ai membri di produrre i loro pareri. I dubbi del Papa sulle apparizioni a Medjugorje sono chiarissimi. Entro l'estate 2017 consegnerà i risultati del suo lavoro e il Papa prenderà una decisione.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.