Obama in Toscana, il convoglio di auto a Buonconvento

Share

Obama in Toscana, il convoglio di auto a Buonconvento

Un soggiorno di piacere e relax tra partite a bocce e scoperte gastronomiche ideate per far conoscere i prodotti tipici della regione. Lo staff dell'ex presidente americano ha escluso contatti, visite, incontri con le autorità. L'aereo, un jet bianco, è stato scortato da sei Eurofighter del Quarto Stormo di Grosseto. Al Baccarini gli Obama hanno svolto le operazioni di sbarco: dieci-quindici minuti di tempo, poi, dopo aver recuperato i bagagli, la partenza con destinazione le Crete Senesi.

Obama in Toscana, tutto pronto a Borgo Finocchieto: "Persona umile, che bello sarebbe vederlo".

In occasione della visita dei coniugi Obama in Toscana le misure di sicurezza imposte sono imponenti. Mentre dall'alto un elicottero della polizia sorvegliava la zona.

Firenze - L'ex-presidente Usa Barack Obama e la moglie Michelle sono giunti questa mattina alle 12 all'aeroporto di Grosseto, e di qui si sono spostati in auto, scortati dalla polizia, per raggiungere Borgo Finocchieto (dove sono giunti verso le 14) la tenuta dell'ex ambasciatore John Phillips, dove trascorreranno qualche giorno di relax. Lungo il percorso dall'aeroporto verso Grosseto diversi cittadini erano già in attesa del corteo di auto. Sì, perché la Prefettura ha disposto il divieto di abbattimento dei cinghiali e di tutta la fauna selvatica dal 19 al 24 maggio nel raggio di 5 chilometri dalla tenuta di Borgo Finocchieto dove i coniugi a stelle e strisce risiederanno. Giornalisti, fotografi e cameramen sono stati fatti fermare a circa 500 metri dal borgo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.