Michael Moore annuncia film 'decisivo' su Donald Trump

Share

Michael Moore annuncia film 'decisivo' su Donald Trump

Moore aveva infatti previsto la vittoria del miliardario e all'indomani delle elezioni per il quarantacinquesimo Presidente degli Stati Uniti, aveva spregiudicatamente dichiarato che Trump non sarebbe arrivato neppure al primo mandato: si sarebbe o dignitosamente dimesso oppure sarebbe scattato per lui l'impeachment, ovvero la messa in stato d'accusa. Il titolo, con mese e anno invertiti rispetto al lavoro passato, fa riferimento al giorno dopo l'Election Day americano dello scorso otto novembre e ai terribili fatti legati all'undici settembre, dell'attentato alle Torri Gemelle. L'annuncio e' stato dato da Cannes dalla Weinstein Company (Twc) che se ne e' assicurata i diritti mondiali, in occasione della 70esima edizione del festival del cinema che nel 2004 premio' 'Fahrenheit 9/11' con la Palma d'oro.

Per realizzare il progetto il filmmaker è tornato a collaborare con il team di Fahrenheit 9/11, composto da Meghan O'Hara, Tia Lessin e Carla Deal. La squadra del nuovo documentario dedicato a Trump (produttori, registi e distributori) e' la stessa del 2004 e il regista vi ha lavorato in gran segreto.

"Non importa ciò che gli si getta contro - dice il regista di "Bowling a Columbine" -, non funziona".

Al momento il documentario non ha ancora una data di uscita ufficiale, e in questi giorni - al Festival di Cannes - si stanno vendendo i diritti del film nel mondo.

L'obiettivo di Moore è questo: distruggere l'armatura apparentemente impenetrabile del presidente Donald Trump. Questo film avrà uno dei piani di distribuzione più innovativi di oggi. Non importa cosa viene rivelato perche' resta in piedi.

Parlando di Donald Trump, Michael Moore ha detto: "Fatti, realtà e cervelli non possono sconfiggerlo".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.