M5s, società non dichiarate a Malta: si dimette consigliere grillino

Share

M5s, società non dichiarate a Malta: si dimette consigliere grillino

Il M5S e il Pd hanno chiesto e ottenuto la sospensione momentanea della seduta del consiglio regionale dopo avere scoperto che "la diretta in streaming dell' assemblea da parte di Telenord è stata sospesa proprio durante la discussione di una mozione di censura all'assessore all'Agricoltura Stefano Mai", per la gestione dell'assessorato e in particolare del parco di Montemarcello Magra su cui aveva presentato modifiche che erano state respinte dalla sua maggioranza. A convincerlo definitivamente del passo indietro un colloquio con i suoi colleghi del gruppo. La situazione ha indotto a ripartire, attraverso un bando, i fondi disponibili sui cinque territori (il Tigullio è stato considerato alla stregua di una provincia), per procedere poi, all'interno di ciascuna area, a sorteggio, in considerazione dell'elevato numero di domande. "Ci sarà tempo per fare chiarezza ma da questo gesto si capisce bene che il Movimento 5 Stelle ha un rispetto per le istituzioni che altrove non si vede". Di grande rilievo, secondo l'assessore, la collaborazione e le sinergie con Unioncamere. Come spiega il consigliere le due società maltesi di cui ha quote sono la composizione amministrativa di una piccola azienda: una di capitali (Holding) che possiede l'altra. Il motivo? Attività commerciali aperte a Malta anni fa che il consigliere ha omesso di dichiarare quando è stato eletto ed è diventato un politico.

Ha commentato Cantone: "Una mia mancanza seppur involontaria, di cui mi scuso per primo coi cittadini toscani e con il MoVimento 5 Stelle, unica forza politica che può risollevare le sorti della mia regione e del Paese". Al fianco di Cantone anche i quattro consiglieri regionali: "Per noi l'etica pubblica non è uno slogan ma un principio inderogabile". Scelta della quale lo ringraziamo e gli fa onore.

Marras (Pd): "Sorpresi da "dimenticanza" così grave" "Sulle dimissioni di Enrico Cantone non c'è molto da dire". "Un esempio, una mosca bianca nella toscana incollata alla poltrona - è stata le reazione del Movimento 5 Stelle Toscano alle dimissioni di Cantone - Il Movimento è fatto di persone e le persone possono sbagliare. Fossimo come quelli del M5 Stelle staremmo qui a fantasticare sui patrimoni personali occulti e le società collocate in paradisi fiscali, tutte chiacchiere che nulla hanno a che vedere con il nostro ruolo di consiglieri regionali".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.