Il mondo della tv piange Daniele Piombi

Share

Il mondo della tv piange Daniele Piombi

Un lutto nel mondo della tv italiana, in questi minuti arrivano i primi messaggio di cordoglio di tutte le persone che hanno lavorato al fianco di Daniele Piombi e che lo hanno incrociato sulla loro strada. Con lui, se ne va un pezzo di storia del piccolo schermo, legato a molte delle manifestazioni canore rimaste nell'immaginario collettivo, come 'Il cantagiro' e 'Un disco per l'estate'. Aveva 84 anni ed ha scritto sicuramente una bella pagina della televisione italiana. 'Il signore della tv' era nato a San Pietro in Casale, in provincia di Bologna, nel 1933. La sua straordinaria eleganza e la sua ineguagliabile classe continueranno a vivere nei ricordi di chi lo ha amato e conosciuto. Ha abitato a lungo a Reggio Emilia, poi ha studiato Scienze Politiche all'Università di Firenze, dove ha avuto come docente Giovanni Spadolini.

Nel 1960 ha ideato il Premio Regia Televisiva, manifestazione andata in onda su Rai 1 fino a due anni fa. Un ingresso nel mondo dello spettacolo casuale il suo, dovuto all'incontro con un impresario modenese che gli offrì di presentare una tournée dei sei cantanti in gara al Festival di Sanremo 1956. Nella seconda metà degli anni '50 si trasferì a Milano, dove si realizzavano i maggiori programmi di successo dell'epoca. A partire dagli anni Duemila, la sua attività televisiva si era concentrata esclusivamente sull' Oscar TV, che ha continuato a condurre annualmente, partecipando di tanto in tanto come ospite a vari programmi.

Recentemente Piombi ha realizzato dieci puntate sul Made In Italy per Rai International e un documentario dal titolo "L'itinerario di Colombo nella Repubblica Dominicana".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.