Fognini show al Foro Italico: battuto Murray

Share

Fognini show al Foro Italico: battuto Murray

Per un attimo la telecamera fissa sulla panchina di Andy Murray è riuscita a "beccarli": gli appunti motivazionali del numero uno al mondo hanno fatto capolino dal borsone.

Ad applaudire Fognini, sul campo Centrale del Foro Italico, anche il capitano della Roma Francesco Totti con i compagni di squadra Daniele De Rossi e Stephan El Shaarawy. Alla fine il tabellone recita 6-2 6-4 Fognini che resta quindi nel torneo e, contemporaneamente, resta collegato "real time" con Barcellona dove la moglie, Flavia Pennetta, è in procinto di dare alla luce la primogenita della coppia, Nina. Agli ottavi il sanremese attende il vincente tra il tedesco Zverev e il serbo Troicki.

Roma dolce Roma per Fabio Fognini. Ora però mi voglio godere questa vittoria che dedico a loro. Metto sullo stesso piano la vittoria sempre contro di lui a Napoli, in Coppa Davis, e la vittoria contro Nadal a New York.

Dieci anni dopo la storica impresa di Filippo Volandri contro Roger Federer, un italiano torna a battere un numero uno del mondo al Foro Italico. Questa è una vittoria con dedica speciale e speriamo che mi lasci giocare tranquillo. Fantascienza più reale che mai, che è andata avanti anche nel secondo set, da 1-1 a 5-1 con la stessa ricetta: solidità, pressione con entrambi i fondamentali, sicurezza al servizio più smorzata Q.B., quanto basta o quanto serve, sempre di più appena Fabio si è accorto che Murray non partiva neanche più, tanto aveva già capito che non ci sarebbe arrivato. Zverev a parte, il grande favorito della parte alta del torneo, nella quale c'è il nostro Fabio, è il belga Goffin (numero 10 del mondo) che comunque l'azzurro non incontrerebbe prima di un'eventuale semifinale. Nel match contro la croata Lucic-Baroni, la tennista russa ha avvertito un dolore alla gamba sinistra che l'ha costretta in un primo momento, in avvio di terzo set, a lasciare il campo per alcuni minuti per ricorrere a una vistosa fasciatura.

Inizia il secondo set. In precedenza infatti era caduta Roberta Vinci, sconfitta nettamente da Ekaterina Makarova per 6-2, 6-1 in un'ora e venti minuti di gioco. A questo proposito sarà molto interessante seguire il match di doppio che tra poco opporrà la coppia Errani/Trevisan a McHale/Niculescu sotto gli occhi attenti del capitano di Fed Cup Tathiana Garbin.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.