F1, Hamilton Ritiro? A volte ci penso

Share

F1, Hamilton Ritiro? A volte ci penso

Cambia la Formula 1, nel senso che vuole darsi un nuovo look e aprirsi di più ai giovani, e Lewis Hamilton la prende in parola. Forse per alcune monoposto funzioneranno subito meglio rispetto ad altre, ci vorrà una preparazione differente.

Infatti, pare che la gestione degli pneumatici, nelle prime gare, sia stata un po' il tallone d'Achille di quella che comunque resta la macchina da battere e su questo Hamilton sottolinea come sia difficile abituarsi a gomme nuove: "Le gomme sembrano avere una finestra operativa piccola". Al ritiro non ci penso spesso ma ogni tanto sì, alla fine di ogni stagione ma anche all'inizio quando gli allenamento sono duri. L'abbiamo superato nel modo più veloce possibile, riuscendo a vincere molte altre gare dopo quell'incidente" - afferma Hamilton - "Il successo di Max? Sulla possibilità di un week end perfetto della Ferrari, nel quale il tedesco vinca la gara partendo dalla pole, si punta a 2,75: un'ottima probabilità, considerando che la "doppietta" manca da settembre 2015, quando Seb vinse il Gp di Singapore. "Spero di rifarmi in questo weekend". Ad esempio, in Bahrain, le Red Bull sono andate pianissimo nel giro di qualifica per preparare le gomme, invece le Ferrari sono andate subito velocissimo.

E' passato ormai un anno dal clamoroso incidente che coinvolse Hamilton e l'ormai compagno di squadra (e campione del mondo in carica di F.1) Nico Rosberg. "No, nulla in particolare, è stato un incidente di gara" - ha assicurato Lewis - "Di incidenti ne ho avuti parecchi nella mia carriera e quello è stato uno di questi". Sta continuando a crescere, ma ha appena 19 anni e di conseguenza ha tanta strada davanti a lui.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.