Corruzione, indagata a Palermo sottosegretario alle Infrastrutture Simona Vicari

Share

Tra gli indagati c'è anche l'ex deputato regionale Marianna Caronia, candidata al consiglio comunale di Palermo.

L'avviso di garanzia le è stato notificato.

L'indagine è stata incentrata sulla figura dell'armatore Ettore Morace, proprietario della Liberty Lines - compagnia di navigazione con sede in Trapani e leader nel settore del trasporto passeggeri su imbarcazioni veloci - e prendeva avvio dal riscontro di gravi irregolarità circa l'affidamento, proprio a favore della Liberty Lines, dei servizi di collegamento a mezzo unità veloci per le isole Egadi ed Eolie.

Nel corso delle investigazioni veniva, tra l'altro, verificato che: esisteva una reale cointeressenza economica tra l'armatore Morace e l'onorevole Fazio, tale da poter ipotizzare il reato di abuso d'ufficio nella condotta di quest'ultimo. "Il giudice delle indagini preliminari rileva che Morace, al centro di questa indagine, ha fatto della corruzione una modalità quasi ordinaria dei rapporti fra sé e i pubblici amministratori".

E' indagata per corruzione Simona Vicari sottosegretario alle Infrastrutture del Governo Gentiloni. Avrebbe ottenuto da Morace, tramite l'intercessione di Montalto, una liquidazione superiore a quello che le spettava dopo la fine del rapporto con "Siremar s.p.a.", società acquistata dall'armatore. Si è passati da 91 milioni nel 2013 ai 67 del 2017.

Tale annullamento era stato operato dalla Regione Siciliana, a causa delle riscontrate sovracompensazioni. A fare avere l'orologio alla Vicari fu Manfredi Asta, fratellastro della sottosegretaria e dipendente di Morace.

L'attività veniva attuata con l'ausilio di un'agenzia di investigazioni private del capoluogo campano e attraverso l'installazione di uno spyware sul telefono cellulare del dipendente.

"Abbiamo scoperto un connubio sistemico finalizzato alla corruzione tra imprenditoria e politica". Oltre alla sottosegretaria e senatrice di Alternativa Popolare Simona Vicari, indagata per corruzione in quanto, secondo l'accusa, avrebbe ricevuto un Rolex in regalo in cambio dell'approvazione di un emendamento per la riduzione dell'Iva sul trasporto marittimo voluto dall'armatore Ettore Morace, arrestato stamane, finisce nell'occhio del ciclone anche il governatore della Regione Sicilia Rosario Crocetta, indagato per concorso in corruzione. "Sia il politico, che il tramite hanno ricevuto in cambio due rolex", ha dichiarato il procuratore Lo Voi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.