Calcioscommesse, Squalifica Izzo ridotta a 6 mesi

Share

Calcioscommesse, Squalifica Izzo ridotta a 6 mesi

Il difensore del Genoa, che ieri pomeriggio ha presentato al Tribunale della Federcalcio il proprio appello contro la squalifica di 18 mesi per omessa denuncia riguardo ad un vecchio caso di calcioscommesse, entro sera conoscerà finalmente la durata definitiva della pena. La squalifica è stata ridotta di due terzi.

In primo grado, Izzo era stato condannato a 18 mesi di inibizione (contro i 6 anni chiesti dall'accusa) e a pagare 50mila euro. Per il giocatore, che è anche nel giro della nazionale, è la fine di incubo. Izzo potrà tornare a giocare già dal mese di ottobre. "Il calcio è tutto per me, è l'unico lavoro che so fare".

La C.F.A. riuniti preliminarmente i ricorsi nn.

"In merito ai presunti illeciti relativi agli incontri Modena-Avellino (17/05/2014) e Avellino-Reggina (25/05/2014) validi per il Campionato di Serie B-stagione sportiva 2013/2014, la Corte Federale D'Appello a Sezioni Unite ha parzialmente accolto il ricorso dell'Avellino, riducendo da 3 a 2 punti la penalizzazione in classifica e rideterminando la sanzione dell'ammenda da 50 mila a 20 mila euro".

Accoglie in parte il ricorso come sopra proposto dalla società U.S. Avellino 1912.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.