Sentenza shock a Ivrea, l'uso improprio del cellulare provoca tumore al cervello

Share

Sentenza shock a Ivrea, l'uso improprio del cellulare provoca tumore al cervello

Il Tribunale di Ivrea ha infatti condannato l'Inail a corrispondere a Roberto Romeo, 57enne dipendente di Telecom Italia che utilizzava il telefono circa 3 ore al giorno, la rendita vitalizia da malattia professionale poiché dopo 15 anni di uso del cellulare ha contratto un neurinoma dell'acustico.

"Per la prima volta al mondo è stata emessa una sentenza di primo grado che riconosce il legame causale fra un tumore al cervello e l'uso del telefono cellulare". Il giudice del lavoro, Luca Fadda, ha riconosciuto che il tumore, benigno ma invalidante, è stato causato - appunto! - dall'uso scorretto del cellulare.

L'effetto cancerogeno delle onde elettromagnetiche del telefonino era già stato riconosciuto sin dal 2011 dalla Iarc che aveva inserito questo dispositivo nella categoria 2b.

"E' una sentenza straordinariamente importante - commenta l'avvocato Bertone - perché il fatto che si riconosca la causa oncogena insita nei campi elettromagnetici generati dai cellulari è il segno del continuo avanzamento delle conoscenze scientifiche". E nel 2010 mi è stato diagnosticato il tumore. "Sono soprattutto i bambini e le donne in gravidanza a essere più vulnerabili" spiega ancora l'avvocato Bertone. "Senza dimenticare l'esposizione passiva, con lo stesso meccanismo del fumo passivo".

Protagonista suo malgrado di questa vicenda, Roberto Romeo 'vincitore' della causa, ha commentato così la sentenza: "Non voglio demonizzare l'uso del telefonino, ma credo sia necessario farne un uso consapevole ..."

Per questo motivo è stato creato il sito neurinomi.info in cui sono raccolte tutte le informazioni utili per chi usa abitualmente e in maniera intensa il cellulare. Ero obbligato a utilizzare sempre il cellulare per parlare con i collaboratori e per organizzare il lavoro.

"Per quindici anni ho utilizzato il cellulare anche 3-4 ore al giorno, a casa e in macchina, senza gli auricolari". "All'improvviso ho iniziato ad avere la sensazione di avere le orecchie tappati".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.