Renzi: chiudo campagna primarie Pd a Bruxelles, lì ci fregano

Share

Renzi: chiudo campagna primarie Pd a Bruxelles, lì ci fregano

Intervistato da Rainews sul rischio flop della consultazione, ha replicato: "La campagna per le primarie "è stata troppo sotto traccia e questo è un errore". "Renzi, con la sua ossessione di tornare a Palazzo Chigi, rischia di essere un ostacolo per la ricomposizione del centrosinistra", è una frase chiave che ha voluto rilasciare ieri davanti a taccuini e microfoni. "E chi conosce il Mezzogiorno è più capace di rappresentare questo metodo".

Presentando i candidati all'assemblea nazionale, Benedetti ha sottolineato come rappresentino "il giusto mix di rinnovamento e competenza".

"La candidatura di Orlando a Palermo la vedo molto competitiva e forte".

A partire dalle primarie del 30 aprile.

La scommessa del Pd tanto a Roma quanto nel più piccolo comune della Calabria deve essere quella di essere protagonista di idee e valori necessari per il bene dell'intera collettività; quelle idee li porteremo avanti conclude Castorina e saremo parte di questa nuova ed importate fase della vita politica nazionale partendo dal Sud, partendo da Reggio Calabria. "Se ci sono dei rilievi disciplinari è la procura generale presso la Cassazione e il ministero che intervengono" ha aggiunto, replicando alle dichiarazioni del presidente dell'Anm Eugenio Albamonte.

Si parte da Genova, dove l'addio di Doria, che vinse le primarie e fu eletto sindaco, ha seminato nspaccature tra le varie anime della sinistra genovese che hanno concorso a individuare in Gianni Crivello, assessore uscente alla Protezione civile, cresciuto nel Pci ma da anni senza tessera, la persona in grado di fare sintesi.

Nei giorni scorsi, come evidenziato dalle testate nazionali, il clima attorno al congresso del PD non è stato tale da creare grande entusiasmo fra gli elettori. Questa è una Regione che spende tutti i fondi europei a sua disposizione senza scandali: "chissà cosa potremmo fare se avessimo a disposizione risorse e energie in più".

L'ex premier Matteo Renzi è il candidato favorito alle primarie pd 2017, forte delle 37mila firme raccolte in suo favore. "La stessa impostazione che abbiamo seguito qui all'Aquila, d'altra parte, sia a livello di partito che di amministrazione". Nel senso che la vera vocazione che sta scoprendo, nel suo complesso di correnti e aspiranti timonieri, il Partito Democratico è quella di mettersi in mezzo alla scena politica e aspettare.

Va legittimata la politica, "ed è un problema che riguarda tutti". E la verità è che per uscire da una situazione così grave c'è bisogno di tanti sforzi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.