Ratzinger, oggi compie 90 anni: grande rapporto con Papa Francesco

Share

Ratzinger, oggi compie 90 anni: grande rapporto con Papa Francesco

Benedetto XVI è stato il pontefice che più di altri - penso perfino al suo predecessore - ha saputo manifestare forza nella debolezza (cf. 2Cor 12,10). Vedo che Benedetto vive molto serenamente questa sua decisione. E io credo che proprio qui si intersechino, indirettamente, due letture concrete. La narrazione della sua esistenza ci aiuta a ripercorrere quasi un secolo di storia rendendoci conto del graduale arricchirsi e allargarsi della sua esperienza personale, culturale ed ecclesiale.

E' stato un Papa capace, infatti, di avviare diversi dibattiti.

A pontificato concluso, ma con ben quattro anni di pontificato emerito, cosa dice in particolare alle giovani generazioni, il novantenne Benedetto XVI?

"La cifra di Ratzinger è stata quella di tornare all'essenziale della fede". Papa Ratzinger dopo il ritiro a Castelgandolfo non ha smesso di illuminare la Chiesa con la sua umile preghiera e con la sua lucida descrizione dei tempi moderni. La sua amicizia leale con il santo polacco che ha fatto stramazzare la parodia del cristianesimo pauperista chiamata comunismo bolscevico, la sua attenzione rigorosa e mai pedante alle questioni della morale corrente, che per noi laici e senza fede dovrebbero stare al primo posto senza forzature e chiusure, ma senza noncuranze impossibili, e la figura minuta, fragile, riluttante e tenerissima dell'uomo, queste sono le sorgenti del mio augurio festoso e di una strana venerazione filiale che ho provato poche volte nella mia vita e per pochi esseri umani. La loro sintonia è un segno di efficacia e modernità della Chiesa.

Spostando l'assoluto fuori dal mondo della politica, il cristianesimo, dirà lo stesso Ratzinger in una conferenza nel 1984, è il nemico acerrimo delle utopie e del perfettismo: "né la ragione né la fede promettono, a nessuno di noi, che un giorno ci sarà un mondo perfetto". Benedetto XVI compirà 90 anni. A rivelarlo è stato don Edoardo Costa, presidente della casa editrice del papa.

Ci si chiede: ma Papa Francesco continua a chiedere consiglio a Papa Benedetto? La sua produzione ha arricchito il nostro catalogo contribuendo, al tempo stesso, alla nostra retribuzione in vari paesi del mondo, dagli Stati Uniti al Giappone" e ha aggiunto: "L'editoria moltiplica i contenuti e li trasmette in ogni parte del mondo. Nelle prime pagine del volume, non a caso, sono presenti anche alcuni dati che offrono un'idea concreta del peso che riveste, ancora oggi, l'opera di Joseph Ratzinger. Un'autentica "Festa di Musica", inaugurata lo scorso 6 gennaio a Roma dalla stessa Daniela Sabatini con la conferenza-concerto "Papa Benedetto XVI e la Musica" e che presenterà a Roma, Viterbo e provincia ed in varie città italiane un intero anno di concerti, eventi, conferenze musicali, seminari di studi e master classes in onore del papa emerito. "Quindi, grazie ad essa è stato trasmesso il magistero di un pontefice in quantità senza precedenti!".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.