Primarie PD: Rai viola par condicio a favore di Renzi, dice Ruta

Share

Primarie PD: Rai viola par condicio a favore di Renzi, dice Ruta

Nei 12 collegi del Piemonte sono state presentate 164 candidature nelle liste collegate ai tre candidati alla segreteria nazionale del partito: 70 per Renzi, 69 per Orlando e 25 per Emiliano. I seggi saranno aperti domani dalle 8.00 alle 20.00.

Tre Dem molfettesi di ferro che convintamente invitano innanzitutto tutti gli elettori del PD a recarsi numerosi ai seggi per dare un importante segnale di partecipazione popolare.

Potranno partecipare al voto tutte le persone con più di 16 anni, iscritte o non iscritte al Pd, anche straniere. Anzi, per la precisione ha scelto un'azienda di Campi Bisenzio, la Giusto Manetti Battiloro, in via Tosca Fiesoli, per parlare di produzioni di qualità, ma anche di contraffazione e caporalato, oltre ovviamente a illustrare quali sono le motivazioni che lo hanno portato a candidarsi come segretario nazionale del Partito Democratico.

In questi seggi potranno votare, senza obbligo di registrazione, con la sola esibizione del documento di riconoscimento. Anzi, dopo la sentenza della Corte Costituzionale in materia elettorale, il cammino si è complicato notevolmente ed è aumentato il rischio di un'alleanza innaturale con Forza Italia dopo le elezioni politiche.

PER I SEGGI DEL RESTO DELLA SICILIA clicca qui.

"In questi ultimi incontri si fa sempre più forte l'entusiasmo per l'esercizio della democrazia che nel voto del 30 aprile troverà la sua massima espressione - spiega Scaramelli -". Per i minorenni - i ragazzi tra i 16 e i 18 anni - era necessaria l'iscrizione al sito delle primarie del Pd.

Insorge così Teresa Cicolella (Pd) dubbiosa sul fatto che un consigliere della maggioranza a sostegno del sindaco Metta, Michele Monterisi, possa inviare messaggi massivi invitando i suoi amici a votare, domenica prossima, alle primarie del PD, per il candidato Michele Emiliano. In Toscana, ha detto ancora Parrini rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano attese sull'affluenza a livello regionale, "non ci siamo dati asticelle, la scorsa volta alle primarie votarono 390 mila persone".

Uomo avvisato... La polemica aperta da Giancarlo Devona, assessore comunale ai Lavori pubblici nell'ultimo esecutivo di Peppino Vallone, la dice lunga sulla battaglia politica che si è aperta all'interno del Partito democratico.

Gli iscritti al Partito Democratico - chi è iscritto al PD ed è maggiorenne vota alle primarie nel seggio corrispondente alla propria sezione elettorale.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.