Meningite: ricoverata a Livorno insegnante 34enne

Share

Meningite: ricoverata a Livorno insegnante 34enne

Un nuovo caso di sepsi meningococcica probabilmente di tipo C, in un uomo di 56 anni non vaccinato, residente a Capannoli (Pisa), ora ricoverato in terapia intensiva a Livorno, in prognosi riservata.

Maria Grazia Brescia, dottoressa dell'Unità operativa delle malattie infettive del'azienda sanitaria di Piacenza rassicura: "Non c'è alcun allarme meningite a Piacenza". Inoltre, circa gli spostamenti dell'insegnante, la Asl rende noto che la paziente l'8 aprile dalle 21.30 alle 2.30 del 9 aprile, si trovava al festival irlandese a Carrara Fiere e dalle 2.30 alle 3.30 sempre di domenica 9 aprile al Pub Johnny fox's di viale Colombo a Marina di Carrara e dalle 3.30 in poi all'ostello Apuano di via delle Pinete a Marina di Massa. "Il paziente - si spiega in una nota - ha manifestato i primi sintomi della malattia ieri sera". L'allarme meningite è scattato in Toscana, dove una donna di 34 anni Livornese è stata ricoverata d'urgenza. L'igiene e sanità pubblica della Asl Toscana nord ovest ha avvisato il direttore del circolo didattico e, per precauzione, ha avviato la profilassi ai bambini ed alle insegnanti e ai contatti più stretti. L'Ausl comunica che, dalla mezzanotte alle 3 del mattino del 15 aprile, la giovane ha frequentato il locale Le Scimmie di Tirrenia, in provincia di Pisa.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.