Falso argento, 10 tonnellate sequestrate

Share

Falso argento, 10 tonnellate sequestrate

E' il bilancio dell'operazione della Guardia di Finanza di Torino che ha portato al sequestro di 10 tonnellate di materiale e alla denuncia per frode di 29 persone.

Il valore degli oggetti di falsa argenteria sequestrati si aggira attorno ai 3 milioni di euro. I 29 responsabili dovranno rispondere davanti allAutorità Giudiziaria di frode in commercio e vendita di prodotti con indicazioni di qualità, di origine o provenienza false. Torino, Grugliasco, La Colonnato, Settimo Torinese, Rivarolo Canavese, Cuorgnè, Montalto Dora, Burolo, San Mauro Torinese, Melegnano (MI) e San Giuliano Milanese (MI), sono le luogo interessate dalle perquisizioni e dai sequestri.

L'accertamento ha permesso nel corso di riedificare l'intera distributiva nel corso di errato argento, radicata entro il Piemonte e la Lombardia. La 'filiera' produttiva, interamente di matrice cinese e nord africana, individuata nel corso delle indagini, ha commercializzato, per anni, sul territorio nazionale. E importati da Belgio, Svizzera e Repubblica Popolare Cinese ma contrassegnati come "made in Italy". Buona parte degli articoli, composti da ferro e rame, sono finiti anche all'interno di noti locali etnici, nella zona della movida di Torino e nel 'Quadrilatero Romano'.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.