Di Padre in Figlia: anticipazioni del 18 aprile

Share

Di Padre in Figlia: anticipazioni del 18 aprile

Ambientata negli anni che furono dal 1958 ai primi anni '80, Di padre in figlia racconta la storia di una famiglia patriarcale veneta, i Franza.

Maria Teresa riesce comunque a laurearsi col massimo dei voti ma non sarà sufficiente a ottenere la fiducia dal padre, il quale ha già assegnato quel posto all'unico figlio maschio.

Maria Teresa è educata, ha un buon carattere ed è mossa da un grande senso di giustizia. Tra gli altri "top" della serie, anche le ambientazioni storiche e scenografiche, i testi e i dialoghi tra i vari personaggi, l'intreccio in sé della storia e i colpi di scena che lo spettatore stesso non si aspetta minimamente di vedere durante la puntata. tra gli aspetti positivi della fiction anche i tagli di stampo storico presi dai documentari del passato e l'amicizia tra Pina e Franca dopo il tradimento iniziale. Intanto, Maria Teresa convince il padre e si iscrive all'università, precisamente alla facoltà di Chimica. Questo suo coinvolgimento porterà però a uno scontro acceso con il padre che all'inizio appare difficilmente superabile. "E stiamo parlando di meno di cento anni fa".

Questa fiction racconta la forza delle donne e, sopratutto, di Bassano del Gappa, un territorio che ha fatto da traino per tutto il nostro Paese.

Dal riassunto della prima puntata de 'Di padre in figlia', scopriamo che Maria Teresa è attualmente impegnata non solo negli studi, bensì anche nella gestione dell'azienda famigliare che si occupa della produzione di grappe, sulla via del fallimento: il lavoro è reso sempre più difficoltoso dai toni aspri e intolleranti del padre di famiglia Giovanni Franza, interpretato da Alessio Boni. Un cast forte che vede tra i protagonisti Cristiana Capotondi, Matilde Gioli, Domenico Diele, Alessandro Roja, Francesca Cavallin, Corrado Fortuna, Denis Fasolo, e in prima linea un Alessio Boni che sembra trovarsi proprio a suo agio nei panni di Giovanni Franza, emigrato giovanissimo in Brasile che torna nella sua città, imprenditore lungimirante e senza scrupoli, padre e marito fallace, ma che in fondo "non era cattivo - ci dice l'attore bergamasco nella nostra videointervista che trovate a fine articolo - non era un criminale, ma era mio nonno e vostro nonno, perché all'epoca comportarsi così era normale..."

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.