Camorra, scacco al clan Orlando: 30 arresti tra Marano, Quarto e Calvizzano

Share

Camorra, scacco al clan Orlando: 30 arresti tra Marano, Quarto e Calvizzano

Maxi blitz dei carabinieri del gruppo di Castello di Cisterna, che all'alba di questa mattina hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Napoli su richiesta della Dda partenopea a carico di trenta persone ritenute elementi di spicco del clan Orlando.

Le indagini sono partite da quelle servite alla cattura di Antonio Orlando, ex appartenente al clan Nuvoletta latitante dal 2003. Caratteristica del gruppo criminale è il controllo del territorio in particolare la continua pressione sugli operatori economici; la verifica delle attività illecite autorizzate o meno che vengono compiute sui territori di competenza come il contrabbando di sigarette, il controllo di obiettivi sensibili e delle piazze di spaccio, la repressione del fenomeno della microcriminalità. Si tratta di un'operazione su vasta scala che si colloca perfettamente nell'opera di bonifica territoriale attuata dalle forze dell'ordine sul territorio in risposta all'aumento esponenziale di reati legati al possesso ai fini di spaccio di stupefacenti, Un business che muoverebbe cifre da capogiro e che consentirebbe al sistema di insinuarsi nel tessuto vivo della società che conta con incredibile facilità. Dalle indagini e' emerso che il clan Orlando, i cui esponenti erano legati al clan Nuvoletta e Polverino, un tempo egemoni nella zona, si sarebbe sostituto alle due cosche acquisendo il controllo delle attivita' illecite, tra cui il traffico di droga e le estorsioni. Totale la copertura estorsiva sul territorio, pizzo imposto anche a lavori di mera ristrutturazione effettuati da privati, oltre che a tutti gli esercizi commerciali ed agli imprenditori di rilievo sul territorio convocati e minacciati pesantemente. Nuvoletta Lorenzo - figlio di Ciro - ucciso in un agguato a Poggio Vallesana - e i fratelli SARAPPO Gennaro e SARAPPO Mario, genero di D'ANANIA Gennaro. Nel corso degli arresti e delle perquisizioni sono stati sequestrati 30.000 euro, a casa di uno dei destinatari del provvedimento cautelare, sottrattosi strumentazione per le bonifiche a casa di Orlando Angelo detto Malomm.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.