Arrestato Alessio Lo Passo, ex tronista di Uomini e Donne

Share

Arrestato Alessio Lo Passo, ex tronista di Uomini e Donne

Nel 2011 il ragazzo ha partecipato al programma corteggiando Giulia Montanarini, la showgirl sorella di Claudia, prima tronista della storia di Uomini e Donne insieme a Tina Cipollari, diventata poi l'opinionista del programma.

Milano - L'ex tronista di "Uomini e Donne" Alessio Lo Passo (34 anni di Cassano allo Ionio in provincia di Cosenza- nella foto) è stato arrestato l'altro ieri a Monza durante l'inaugurazione di una botique, al momento dell'arrivo degli agenti con lui c'erano Lele Mora e la concorrente del Grande Fratello Guendalina Tavassi. Ma il paziente nega qualsiasi episodio, ritiene, invece, che l'operazione sia andata male. ESTORSIONE A CHIRURGO ESTETICO La vicenda inizia il 24 settembre 2014, quando Lo Passo, che aveva svolto il ruolo di tronista nel programma 'Uomini e donne' nel 2010, si sottopone a un'operazione di rinoplastica presso lo studio di un chirurgo a Milano.

L' ex tronista arrestato avrebbe minacciato un chirurgo milanese al fine di ottenere dal medico un risarcimento danni non appurato giudizialmente, non quantificato in un'aula di tribunale e nemmeno dovuto stando a quello che i fatti sembrano raccontare. Passa ancora qualche giorno e il "tronista" chiama di nuovo il medico, preoccupato che la scarsa sensibilità tattile al naso e l'irregolarità possano "compromettere la sua carriera di personaggio pubblico".

Al momento dell'arresto, Alessio Lo Passo, ha dichiarato ai militari di non sapere nulla della sua condanna definitiva.

Alessio Lo Passo, dopo un mese dall'operazione al naso, è stato visitato nuovamente dal chirurgo che ha notato una depressione ossea sui lati del naso. Lo Passo, come ha riportato il capitano dei carabinieri Marco Prosperi, non aveva compreso che il suo comportamento potesse condurlo all'arresto, ma dinnanzi ai carabinieri è risultato tranquillo e non ha opposto resistenza. I tre minacciano il medico e il personale, ripetono che in caso di mancata restituzione sfasceranno lo studio e rovineranno la reputazione del professionista in tv. I primi di dicembre, quindi, il medico e il suo staff decidono di denunciare l'accaduto e così parte l'indagine del tribunale per estorsione in concorso. Il 27 novembre Alessio Lo Passo ha continuato con le intimidazioni via telefono. I crimini di cui è accusato sono minacce ed estorsione di denaro, ed è stato condannato a 3 anni di carcere e al pagamento di una multa di 3.000€.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.