Ragazza ferita a colpi di pistola in auto a Bitonto

Share

Ragazza ferita a colpi di pistola in auto a Bitonto

I carabinieri hanno accertato che sono stati esplosi 5 colpi, di cui tre sono andati a segno sulla carrozzeria. Sull'episodio indagano i carabinieri delle compagnie di Molfetta e San Paolo di Bari, affiancati dai colleghi del nucleo investigativo e della sezione investigazioni scientifiche.

Subito dopo l'accaduto, avvenuto intorno alla mezzanotte di ieri, la coppia è fuggita con l'auto, una Chevrolet Matiz, ma gli aggressori li hanno seguiti, senza però riuscire a raggiungerli.

Il padre della ragazza, ancora ricoverata in ospedale, ha ammesso di aver usato una pistola 7,65 che ha poi gettato in campagna e ha fatto ritrovare.

Per il 56enne è dunque scattato l'arresto. Si tratta del suocero del conducente dell'auto a bordo della quale si trovava la donna, Cosimo Cassano, di 56 anni, di Bitonto, già noto alle forze di polizia, che al momento è accusato di detenzione illegale di arma clandestina.

Secondo gli investigatori, comunque, il movente della spedizione punitiva sarebbe riconducibile all'astio provato dall'uomo nell'ambito di dissidi familiari e relazioni interpersonali intrattenute dal genero.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.