Esplodono gli auricolari durante il volo: volto devastato dalle ustioni

Share

Esplodono gli auricolari durante il volo: volto devastato dalle ustioni

Quando si parla di sicurezza, soprattutto legata agli spostamenti in aereo, è inevitabile che le principali compagnie del settore prestino molta attenzione a questo aspetto, soprattutto quando questo è legato al trasporto e uso di dispositivi tecnologici durante il volo, e questo argomento è tornato al centro di molte discussioni sul finire del 2016 in seguito al caso Galaxy Note 7, il phablet prodotto da Samsung che a causa del difetto che provocava l'esplosione della batteria, è stato vietato all'interno degli aerei delle principali compagnie. La donna ha spiegato di essersi addormentata mentre ascoltava della musica, e di essersi svegliata di colpo per il rumore di un'esplosione.

Un paio di cuffie per ascoltare la musica hanno trasformato il viaggio di una passeggera da Beijing a Melbourne in un vero incubo. Improvvisamente le cuffie sarebbero esplose, causando qualche momento di panico. Per impedire che si sviluppasse un incendio, l'equipaggio dell'aereo è intervenuto gettando dell'acqua sulle cuffie. Il volo Pechino-Melbourne è arrivato a destinazione come da programma, ma il viaggio è continuato tra odore di plastica bruciata e continui attacchi di tosse delle persone in una cabina piena di fumo. Secondo il regolamento diffuso dall'agenzia di sicurezza ogni passeggero può trasportare un massimo di due batterie di riserva che dovranno essere impacchettate singolarmente e disattivate, così da ridurre al minimo il rischio di surriscaldamento. Ad essere state diffuse sono invece solo le immagini che mostrano le terribili bruciature sul volto della donna, provocate a quanto pare dall'esplosione delle cuffie.

L'episodio su un volo Pechino-Melbourne: una donna australiana si è ritrovata tumefazioni e ustioni su tutta la parte inferiore della faccia, dalle orecchie al mento. dopo che le cuffie che indossava si sono surriscaldate e hanno preso fuoco.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.