Safer Internet Day 2017: Google ci ricorda di controllare la sicurezza

Share

Safer Internet Day 2017: Google ci ricorda di controllare la sicurezza

Ogni nazione che partecipa al progetto ha il suo sito, dove propone iniziative diverse a tema. Sale a 78% se si includono anche esperienze di amici e familiari.

Il 65% degli intervistati è stato vittima di almeno uno dei principali rischi online, in particolare di contatti indesiderati (43%) e molestie (41%). In Italia nel 2016 c'è stata un'intensa attività su alcuni temi, a partire dal cyberbullismo, con linee guida e proposte normative che, se non altro, hanno avuto il merito di contribuire a stimolare un interessante dibattito.

In Italia il SIC è stato affidato a Generazioni Connesse, un consorzio formato da: il Ministero dell'Istruzione, quelli dell'Interno e delle Comunicazioni, la Polizia Postale, l'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, la stessa Skuola.net, Save the Children Italia, Telefono Azzurro, Università degli Studi di Firenze, Università degli studi di Roma "La Sapienza", la Cooperativa E.D.I., il Movimento Difesa del Cittadino e l'agenzia di stampa Dire. Infine, il 42% ha ristretto le impostazioni relative alla privacy sui social media, mentre il 21% ha ridotto la condivisione di informazioni personali. E' una ricorrenza, istituita dalla Commissione Europea, per promuovere un approccio responsabile al mondo di internet, per farne un luogo più sicuro e positivo, ma è anche l'occasione per riflettere insieme ai bambini e agli adolescenti al fine di renderli soggetti attivi di cambiamento.

"Essere buoni cittadini digitali passa anche dal recupero dei comportamenti virtuosi con cui viviamo ogni giorno".

Per restare connessi con il Safer Internet Day si potranno seguire i profili Facebook e Twitter di Generazioni Connesse attraverso gli hashtag ufficiali #SID2017, #Saferinternetday e #SICitalia. La conduttrice televisiva, in qualità di genitore, ha detto di essere consapevole di quanto sia importante proteggere i figli dai pericoli del web, pur sottolineando che la Rete è una grande opportunità per la loro crescita personale e formativa. Il rispetto delle regole è fondamentale per vivere in una società civile.

"De Agostini Scuola valorizza e promuove l'uso delle nuove tecnologie, pur non sottovalutandone i rischi". Iniziative come la giornata mondiale dedicata alla sicurezza in Internet - ormai celebrata inoltre 100 paesi e da quest'anno anche giornata nazionale sul bullismo e cyberbullismo - sono di grande importanza perché aiutano a portare la sicurezza della rete all'attenzione di un grande numero di utenti, soprattutto adulti, che sono oggi nel nostro Paese quelli meno consapevoli dell'importanza di educare i minori a un uso responsabile della rete. Un compito che per la scuola è irrinunciabile.

Nonostante questo utilizzo costante, però, ciò che manca è l'educazione ai rischi che inevitabilmente si nascondono dietro allo schermo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.