Fondi europei Arrestato ex assessore

Share

Fondi europei Arrestato ex assessore

L'accusa è minaccia ed estorsione aggravata dal metodo mafioso, corruzione, peculato, turbativa d'asta e abuso d'ufficio.

Colpiti gli interessi della cosca 'ndranghetista dei Mancuso.In Calabria, nove persone sono finite in manette per aver messo le mani nella gestione dei fondi europei a sostegno delle famiglie in difficoltà.

Tra gli arrestati ci sono l'ex presidente dell'agenzia regionale, Pasqualino Ruberto, oggi consigliere comunale di Lamezia Terme; Vincenzo Caserta, ex dirigente generale del Dipartimento Politiche sociali della Regione Calabria; Claudio Isola, ex componente della struttura speciale dell'assessorato al Lavoro della Regione Calabria; Vincenzo Spasari di Nicotera, impiegato di Equitalia a Vibo Valentia e il consigliere regionale Nazzareno Salerno (Forza Italia), già assessore al lavoro nella Giunta Scopelliti.

L'operazione, coordinata dal Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, è stata condotta dai Carabinieri del Ros unitamente ai militari del Comando provinciale di Catanzaro ed alla Guardia di finanza di Vibo Valentia. Sequestrati beni per 2 milioni di euro.

Fondi che, invece, sarebbero gestiti da un comitato d'affari che aveva il compito di distrarli dal progetto regionale "Credito sociale" indirizzandoli su conti correnti di società private anche all'estero.

Il provvedimento viene eseguito in queste ore dal Ros unitamente al Comando provinciale Carabinieri di Catanzaro e a quello della Guardia di finanza di Vibo Valentia, ed è stato emesso su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Catanzaro. Tra loro anche l'ex assessore al Lavoro della Regione Nazareno Salerno (Forza Italia). E' quanto si legge nell'ordinanza di custodia cautelare del gip di Catanzaro.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.