Presidente Mattarella, sei sicuro di rappresentare l'Italia

Share

Presidente Mattarella, sei sicuro di rappresentare l'Italia

Ricostruiremo quei paesi così belli e carichi di storia.

"Rivolgendosi al presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella - riferisce il Cremlino - Putin ha sottolineato che, nonostante i tempi difficili per l'Europa e il mondo, l'anno trascorso, la Russia e l'Italia hanno sostenuto un dialogo bilaterale costruttivo, hanno collaborato negli affari regionali e internazionali". "L'augurio più autentico - aggiunge - è assicurare che la vita delle loro collettività continui o riprenda sollecitamente. Siamo vicini ha chi ha perso un proprio caro, la casa nel terremoto". Vuol dire una vittima ogni tre giorni.

LEGGE ELETTORALE - Non vi è dubbio che, in alcuni momenti particolari, la parola agli elettori costituisca la strada maestra.

"Bisognava risolvere rapidamente la crisi" - Il Capo dello Stato ha anche parlato della crisi che si è aperta all'indomani del referendum sulla riforma costituzionale: "Risolvere, rapidamente, la crisi di governo era, quindi, necessario sia per consentire al Parlamento di approvare nuove regole elettorali sia per governare problemi di grande importanza che l'Italia ha davanti a sé in queste settimane e in questi mesi". "Ho potuto toccare con mano che il tessuto sociale del nostro paese è ricco di energie positive". Alla Protezione Civile, ai Vigili del Fuoco, alle Forze di Polizia, ai nostri militari, ai tanti volontari esprimo la riconoscenza del Paese. Breve, pacato ma senza tralasciare nessuno dei temi concreti che attanagliano l'Italia. Non è un fenomeno nuovo, ma è in preoccupante ascesa: "quello dell'odio come strumento di lotta politica". Ma deve essere una scelta libera. "Queste regole, oggi, non ci sono". E, a proposito dei giovani, il ricordo del presidente andrà alle giovani italiane scomparse all'estero per gli attentati di Parigi e Berlino - Valeria Solesin e Fabrizia Di Lorenzo, e sicuramente farà un cenno alla situazione delle popolazioni colpite dal terremoto e alla sua recente visita a Amatrice.

Per la prima volta il presidente della Repubblica utilizza il salottino del Belvedere inferiore, al piano inferiore del Torrino, la cui vista spettacolare viene esibita a volte agli ospiti stranieri per pranzi ufficiali di piccole delegazioni. Il discorso è andato in onda il 31 dicembre alle 20:30 a reti unificate.

Vorrei concludere facendo mio questo augurio, e rivolgendolo a ciascuno di voi, perché i sogni dei bambini possono costruire il futuro della nostra Italia.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.