Debora e Aurora, vittime del crollo di Dragoncello: oggi lutto cittadino

Share

Debora e Aurora, vittime del crollo di Dragoncello: oggi lutto cittadino

Dragoncello - La SindacaVirginia Raggi ha firmato oggi l'ordinanza con la quale si proclama il lutto cittadino per lunedì 2 gennaio, in concomitanza con la celebrazione delle esequie di Debora e Aurora, madre e figlia di 9 anni, morte in seguito al crollo della loro casa ad Acilia.

Residenti, amici e parenti si sono riuniti nella parrocchia San Francesco d'Assisi in largo Cesidio da Fossa ad Acilia per dare loro l'ultimo saluto. Tra la folla anche diversi vigili del fuoco.

Attendere un istante: stiamo caricando il video. "Un grande dolore", ha commentato con le lacrime agli occhi la prima cittadina di Roma.

All'arrivo delle due bare i presenti le hanno accompagnate con un lungo applauso di due minuti fino al loro ingresso in chiesa. Massimo, quella della figlia Aurora.

La Sindaca Virginia Raggi invita inoltre la cittadinanza, le organizzazioni sociali e produttive a partecipare al lutto nelle forme ritenute più opportune. Bandiere a mezz'asta e dipendenti e amministratori del Campidoglio che sono chiamati a osservare un minuto di raccoglimento in. "Non è tempo per l'odio e il livore, è stato un incidente, chi ha responsabilità ne risponderà", ha detto. Anche i piccoli compagni di classe della bimba al microfono hanno salutato la loro amichetta: "Ciao Aurora, ci mancherai tanto, ci mancherà il tuo sorriso".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.