Venti anni di carcere per Tagliata

Share

A poco più di tredici mesi di distanza dai fatti, è finalmente la sentenza di primo grado nei confronti di Antonio Tagliata, autore del duplice omicidio di Roberta Pierini e Fabio Giacconi: il giovane, appena 18enne all'epoca, è stato condannato a vent'anni di reclusione dal Tribunale di Ancona. Da una parte, c'è Manfredo Fiormonti, legale del 19enne.

Il Giudice ha confermato la pena invocata dall'accusa, accettando alcune attenuanti, ma non la semi infermità mentale, come richiesto dalla difesa. Il diciottenne ha sin da subito confessato l'omicidio sostenendo però che a spingerlo a sparare era stata proprio la ragazza, oggi ex fidanzata, e nello specifico in quel pomeriggio di novembre furono esplosi 9 colpi calibro 9×21. Ora e' reclusa nel carcere di Nisida, in Campania. L'obiettivo è ribaltare la sentenza di primo grado con cui la minore è stata condannata a 18 anni di carcere.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.