Tiziano Ferro: tutte le curiosità su "Il mestiere della vita"

Share

Tiziano Ferro: tutte le curiosità su

Tredici tracce - anticipate dal singolo "Potremmo ritornare" - in cui si ritrova la carica espressiva di sempre, ma che tuttavia raccontano la seconda vita del cantautore di Latina: "I contenuti rispecchiano l'anagrafe - spiega Tiziano Ferro -, quello che sono oggi, con un atteggiamento più all'attacco, un po' più aggressivo rispetto ai miei inizi". La responsabilità che sento verso chi mi ascolta, ormai da quindici anni, è non avere nessun tipo di paura ad esporre la mia ricerca personale, anche spirituale, e di mettere in discussione sempre tutto. Quando ho provato a edulcorare il messaggio non ha mai funzionato: "a volte i salti nel buio sono meglio delle scelte a tavolino". Ci sono grandi aspettative su questo disco, considerato che "TZN-The Best of Tiziano Ferro" (uscito 2 anni fa) ha venduto 350.000 copie, risultando il più venduto dell'ultimo triennio.

"Carmen Consoli è la mia cantante preferita, da sempre" dice Tiziano per raccontare il duetto "Il conforto". Nel 2010 ha scritto una canzone con me e ho scoperto una persona molto simile a me, persino più schiva di me. Dire che li disprezzo è troppo, ma le tempistiche così veloci non fanno per me. "Non ho mai capito chi evita i propri successi, per me è da autolesionisti".

Nella cover del disco, ricca di particolari tutti da scoprire, è rappresentata una ricostruzione urbana surreale liberamente ispirata alla città di Los Angeles. Nei giorni scorsi poi l'artista ha rilasciato sul proprio canale You Tube anche il videoclip ufficiale della canzone che ha raggiunto finora quasi un milione e mezzo di visualizzazioni. "Poi quando le canzoni le dai agli altri diventano degli altri, ma non c'è una parola di quel brano che parli di una relazione sentimentale".

Sperimento futurista, quasi "un ibrido" come lo stesso Tiziano ama definirlo, si riscontra in "Lento/Veloce". Con oltre 200.000 biglietti già venduti, dopo il raddoppio della data di Milano, arriva infatti anche la doppietta all'Olimpico di Roma (28 e 30 giugno), portando ad 11 le date attualmente annunciate: "Sarà un tour al servizio della musica e del divertimento" promette il cantante, in cui troveranno spazio sia le canzoni del nuovo disco che quelle che hanno segnato le tappe fondamentali della sua carriera artistica. I due si conoscono da prima dell'uscita di 'Rosso relativo', quanto Ferro era vocalist dei Sottotono: "Ero timido, insicuro e l'ultima ruota del carro". Anzi, per l'esattezza ha più volte rivelato di aver scritto il testo di "Perdono" su una panchina di piazza del Popolo non aspettandosi minimamente che avrebbe potuto portarlo alla ribalta. "Oggi come oggi me lo immagino come uno spettacolo divertente".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.