Smartphone: mercato piatto nel 2016

Share

Smartphone: mercato piatto nel 2016

Sono molto lontani i numeri del 2015 quando la distribuzione dei telefoni aveva registrato un +10,4%, e addirittura inarrivabili le cifre del 2012 in cui si era arrivati a un incremento del 47%.

Tuttavia, aumenteranno in modo deciso gli smartphone con connettività 4G LTE, superando il muro del miliardo di unità (per la precisione 1,17 miliardi) e crescendo del 21,3 per cento rispetto all'anno scorso, grazie all'adozione sempre più diffusa di questa tecnologia nei mercati emergenti. IOS di Apple, invece, chiuderà l'anno con una quota di mercato del 14,3%, avendo avuto spedizioni diminuzione dell'11%. Windows Phone è allo 0,4%: 4 cellulari su mille, praticamente sparito con un crollo del 79,1%. Ciò significa che il mercato tende alla saturazione.

IDC, inoltre, ha rivisto al ribasso le previsioni fatte nel mese di settembre relative alle possibili vendite di smartphone Windows Phone nel 2020, passando da una stima di 1,7 milioni di modelli venduti ad una di soltanto un milione di device. "Stiamo assistendo in fretta a questo cambiamento nei mercati chiave per la crescita come l'India, dove il nuovo operatore Reliance Jio sta aggressivamente cercando di scuotere il mercato distribuendo gratuitamente schede SIM 4G e offrendo smartphone 4G con marchio proprio a basso costo".

Si raffredda il mercato degli smartphone. Naturalmente, nel 2017 questo può cambiare, ma molti occhi saranno su Google per vedere come investirà sui prodotti hardware. Primo calo annuale per gli iPhone di Apple: -11% delle consegne globali.

Riguardo la diffusione dei sistemi operativi, per IDC "Non è un segreto che Android di Google è stata e rimarrà la piattaforma con la quota di maggioranza negli smartphone per il prossimo futuro", si legge nel rapporto. Secondo le ultime stime della società di analisi Idc, le vendite dei telefoni avrebbero subito una brusca frenata rispetto ai numeri del 2015.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.