Omicidio Roberta Ragusa: Antonio Logli condannato a 20 anni

Share

Omicidio Roberta Ragusa: Antonio Logli condannato a 20 anni

Condanna a 20 anni per Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa quasi cinque anni fa dalla sua abitazione di Gello di San Giuliano Terme (Pisa), accusato di omicidio volontario e distruzione di cadavere.

Gli avvocati di Antonio Logli, che non si è presentato in aula, hanno invece lasciato il tribunale senza rilasciare dichiarazioni. Secondo alcune testimonianze, Roberta Ragusa avrebbe palesato comportamenti nervosi ed insofferenti negli ultimi giorni d vita, arrivando a confidare ad un'amica che nei fine settimane Logli fosse continuamente assente. Questo ha generato un forte litigio che ha messo l'uomo alle strette e lo ha portato a reagire violentemente contro la moglie causandone la morte. I pm Alessandro Crini e Aldo Mantovani avevano chiesto per lui trent'anni perchè "colpevole di omicidio volontario oltre ogni ragionevole dubbio", ma grazie al rito abbreviato chiesto da Roberto Cavani e Saverio Sergiampietri, difensori di Logli, la pena sarebbe è stata ridotta di un terzo. Lo ha deciso la giudice Elsa Iadaresta a conclusione del rito abbreviato a Pisa.

Tra le richieste della procura anche quella custodia cautelare in carcere in caso di condanna. La difesa aveva chiesto l'assoluzione piena di Logli per "assoluta mancanza di prove", sostenendo che "l'imputato non ha commesso il fatto". Rischi non ravvisati dal tribunale che ha invece deciso per l'obbligo di dimora nei comuni di Pisa e San Giuliano.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.