MISE: firmato accordo Nestlè per rilancio sito Benevento

Share

MISE: firmato accordo Nestlè per rilancio sito Benevento

Il piano di investimenti ha come obiettivo la trasformazione dello stabilimento Nestlé di Benevento - oggi dedicato alla sola produzione per il mercato domestico - in "hub internazionale" dedicato allo sviluppo di competenze e alla produzione della pizza.

A dichiararlo è il sindaco Clemente Mastella commentando la notizia della firma di questa mattina a Roma, presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico, dell'accordo di programma fra Nestlé, MISE, Regione Campania e Invitalia (Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa) per il potenziamento e il rilancio dell'impianto di produzione di Benevento delle pizze a marchio Buitoni del Gruppo Nestlé. Grazie a questi investimenti lo stabilimento potrà triplicare entro 18 mesi la propria capacità produttiva, con importanti e positive ricadute occupazionali e di valore per tutto il territorio. Si prevede, quindi, un amento degli occupati di 150 unità, l'investimento complessivo sarà di circa 50 milioni di euro.

È positivo il commento dei tre sindacati di categoria al Piano industriale presentato oggi dal gruppo Nestlé. "Con questa scelta vogliamo investire sul valore aggiunto che questo territorio è in grado di esprimere nella produzione, anche industriale, di questo prodotto".

"La sottoscrizione dell'accordo di programma con il Governo - dichiara il Presidente della Regione Vincenzo De Luca - avvia un altro fondamentale investimento da parte di una multinazionale nel territorio della Campania". Sarà basato sulla implementazione di tre tecnologie che permetteranno di produrre sul sito di Benevento tre nuove gamme surgelate sia per il mercato italiano che per l'export. Dal giugno 2017 inizieranno ad assumere con contratto di apprendistato e corsi di formazione.

D'altronde, prosegue Del Basso De Caro "lo stesso Premier Renzi a Benevento ha voluto ricordare le numerose cose fatte da questo Governo e ha voluto condividere con i numerosi presenti l'importanza di questo progetto che pone Benevento come unico hub italiano per la pizza surgelata. I finanziamenti europei industria 4.0, se non ben utilizzati, nei prossimi anni creeranno dei seri problemi per l'occupazione, perché si tratta di finanziamenti per aumentare l'automazione degli impianti e per la digitalizzazione dei servizi e del commercio si innescherà un processo che alcuni definiscono la 4° rivoluzione industriale con una previsione, in Europa, di 7 milioni di esuberi parzialmente recuperati da 5 milioni di nuovi posti di lavoro e quindi un disavanzo di 2 milioni".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.